Cibi da non scaldare mai nel microonde

Pratico da usare, il microonde è così comodo che per alcuni diventa una dipendenza. Non sempre è un bene usarlo. Può diventare addirittura pericoloso per la salute. Ecco i cibi da non riscaldare mai al microonde e i consigli alternativi di cottura e riscaldamento.

Non tutti i cibi possono essere cotti o riscaldati al microonde. In alcuni casi si corrono seri rischi per la salute. Ecco una lista di cibi da non scaldare mai nel microonde

Il mercato dei forni a microonde non conosce crisi. Ogni anno vengono prodotti 25 milioni di pezzi e moltissime famiglie li utilizzano, non solo per cucinare, ma anche riscaldare cibi e addirittura il biberon dei neonati.

Non tutti i cibi possono essere cotti o riscaldati al microonde. In alcuni casi si corrono seri rischi per la salute. Ecco una lista di cibi da non scaldare mai nel microonde:

1.Uova

Non abbiate mai la strana idea di cuocere un uovo sodo nel microonde. Si creerebbe vapore all’interno dell’uovo e si romperebbe il guscio. Il risultato? Un uovo sfracellato e un microonde imbrattato.

2.Riso

Il riso è un alimento che non deve mai essere scaldato al microonde. Il motivo, secondo la Food Standards Agency, è il modo in cui il riso viene conservato. Il riso può contenere un batterio chiamato Bacillus Cereus che generalmente viene ucciso dal calore, ma talvolta produce delle spore che non solo sono tossiche, ma anche resistenti alle alte temperature. Se è rimasto molte ore fuori il frigo a temperatura ambiente, i batteri si saranno moltiplicati, producendo sostanze tossiche che causano diarrea e vomito. Il riscaldamento al microonde non eliminerà queste sostanze. Consiglio: cuocere il riso in pentola con acqua e riscaldarlo in pentolino con un poco d’acqua e a fiamma bassa.

3.Carne

Nessun sano di mente cuocerebbe la carne nel microonde. Quindi in questo caso parliamo di scongelare. Alcune persone scongelano la carne al microonde prima di cucinarla. Questo processo riduce la composizione di vitamina B!2 e degli amminoacidi. Se invece riscaldate la carne del giorno prima, i suoi liquidi naturali si riducono e anche il suo valore proteico. Consiglio: scaldate la carne già cotta in pentola con un po’ di olio.

4.Latte

Latte e yogurt perdono più di metà dei loro nutrienti (vitamina B12 e minerali essenziali) se esposti ad elevate temperature come quelle delle microonde. Consiglio: se volete bere latte caldo, riscaldatelo in un pentolino.

5.Pollo

I batteri contenuti nella carne di pollo vengono normalmente eliminati con la cottura tradizionale. Le onde del microonde invece non penetrano più di 2 cm e il resto della cottura avviene per induzione. Quindi i batteri potrebbero sopravvivere.

6.Verdure (spinaci, broccoli, etc)

Gli spinaci e verdure simili possono contenere molto ioni nitrati, che di per sé sono innocui ma con la cottura al microonde rischiano di diventare nitrosammine, cancerogene e nocive per la salute.

7.Burro

Tanti sono abituati a sciogliere il burro al microonde, ma così facendo si perde molto del suo valore proteico. Se possibile, fatelo sciogliere a temperatura ambiente o in un pentolino a fiamma bassa.

Cotti per scuotimento

Il meccanismo di funzionamento del forno in questione è abbastanza semplice: un dispositivo, chiamato magnetron, genera un campo di corrente elettrica alternata. Il ribaltamento del campo elettrico, che si ripete per più di 2 miliardi di volte al secondo, produce un effetto di «scuotimento» delle molecole, specialmente quelle dell’acqua, ma anche di lipidi e proteine. Questo processo genera un calore che riscalda il cibo in modo completamente diverso rispetto al metodo convenzionale: dall’interno verso l’esterno. 

Il microonde è pericoloso?

Negli anni ’70 iniziarono a comparire negli Stati Uniti le prime ricerche sui pericoli dei cibi cotti a microonde. Studi su broccoli e carote cotti con microonde rilevarono che la struttura molecolare dei nutrienti veniva deformata a tal punto da distruggere le pareti cellulari. Da allora fino ai nostri giorni gli studi condotti sono stati diversi e gli aspetti più controversi che sono stati evidenziati riguardano:

  • l’emissione di microonde dagli apparecchi;
  • i rischi igienici dovuti ad una cottura non omogenea;
  • la migrazione di sostanze tossiche contenute negli involucri all’interno dei cibi;
  • un’alterazione anormale delle sostanze nutritive degli alimenti;
  • un’alterazione cancerosa del sangue in seguito al consumo di questi alimenti.

Questi pericoli sono stati scoperti dal Prof. Bernard Blanc dell’Università di Losanna e del dottor Hans U. Hertel, uno scienziato.

Che ne pensate di questa ricerca? Siete schiavi del microonde? Dite la vostra con un commento.

Potrebbero interessarti anche