Cibus 2020, la kermesse sostenibile del cibo

dal 11 al 14 maggio si terrà a Parma il salone del gusto green.

Cibus 2020

In un periodo storico in cui l’eco-sostenibilità e il rispetto verso l’ambiente sono tematiche sotto l’attenzione globale mediatica, creare una manifestazione dedicata a un salone del gusto green è il minimo. Eticità, trasparenza e rispetto verso il territorio sono gli ingredienti di Cibus 2020, giunto all’edizione numero 35, che andrà in ”scena” da giorno 11 al 14 maggio 2020 a Parma.

Prodotti italiani eco-sostenibili: economia alimentare green

L’evento, organizzato da Fiere di Parma e Federalimentare in collaborazione con Agenzia Ice, vedrà la partecipazione di circa 1300 prodotti e la presentazione di una guida green dedicata alla manifestazione. Grazie a questi elementi interessanti i visitatori potranno ammirare e toccare con mano le produzioni italiane che si contraddistinguono in tutto il mondo per la qualità e l’ecosostenibilità.

3000 espositori del food&beverage

A Cibus 2020 saranno 3.000 gli espositori e si attendono circa 80.000 professionisti che visiteranno i vari stands. Molte saranno le presenze estere che si interfacceranno con l’industria alimentare italiana e la moderna distribuzione internazionale. Diverse saranno le Starts Up innovative ospitate in uno spazio interamente dedicato al ‘food&beverage’.

Le tappe promozionali di Cibus 2020

Nell’attesa che arrivi il mese di maggio è stato organizzato il tour internazionale che farà conoscere al grande pubblico la manifestazione. La prossima tappa si terrà alla fiera tedesca Anuga (5-9 ottobre) in cui Cibus e Federalimentare illustrano le segnalazioni di eventuali prodotti alimentari contraffatti o che imitano il ‘made in Italy‘.

Cibus volerà anche a Shangai, dal 12 al 14 novembre, per la Fhc Food Hotel Chine e a Parigi, il 12 dicembre, come sponsor per il Trofeo dell’Innovazione organizzato dal magazine LSA. A febbraio 2020 la promozione di Cibus raggiungerà Dubai al GulFood e a marzo al Foodex Japan di Tokio.

Articolo precedenteLa bevanda allo zenzero che fa dimagrire, come si prepara
Articolo successivoArriva l’ultimo, spassoso volume dello spin-off tutto al femminile di Fairy Tail .
Maria Carola Leone
Maria Carola Leone, classe 1990. Laureata in Lingue e Letterature Moderne dell’Occidente e dell’Oriente – Curriculum orientale (Arabo, Ebraico e Francese) con votazione 110/110 e lode. Parla correttamente 5 lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo ed ebraico. Da sempre sostenitrice dell’arte e della cultura intraprende il suo percorso da culture-teller a 11 anni quando pubblica il suo primo articolo giornalistico sul quotidiano ‘La Sicilia’. Continua a scrivere fino a quando nel 2012 entra a far parte della condotta Slow Food 570 diventando Responsabile dei Progetti educativi, editoriali e culturali collaborando attivamente e con serietà al progetto. Attualmente è Docente di Lingue Straniere presso una scuola superiore di Palermo, si occupa di Digital Marketing, Traduzioni e sottotitolaggio e collabora per la Condotta Slow Food di Palermo.