Cinema 1996: “Trainspotting”, uno dei capolavori cinematografici di Danny Boyle

trainspotting-2Siamo nel1996 quando il grande regista Danny Boyle metterà  in atto uno dei capolavori cinematografici più  attesi dell’anno, Trainspotting(drammatico-commedia nera), tratto dal romanzo omonimo di Irvine Welsh del 1993.Con un cast di grande valore(Ewan McGregor, Robert Carlyle, Ewen Bremner, Kevin McKidd, Kelly Macdonald, Peter Mullan, James Cosmo, Eileen Nicholas, Susan Vidler, Pauline Lynch, Shirley Henderson, Stuart McQuarrie, Irvine Welsh), tuttora,  il film prende in considerazione una tematica sociale non indifferente:“la “tossicodipendenza”, una grande problematica, purtroppo, ancora presente in molte fasce di eta’, in particolar modo in in quella giovanile.

Ambientato in Scozia, Edimburgo, la trama si apre con un monologo iniziale del protagonista Mark Renton ( “Io ho scelto di non scegliere la vita, ho scelto qualcos’altro…Le ragioni? Non ci sono ragioni…Chi ha bisogno di ragioni quando ha l’eroina?”) che in compagnia dell’amico Spud verrà ‘inseguito da alcuni sorveglianti in seguito ad un borseggio, esprimendo cosi’ il suo punto di vista sulla vita e affermando che ha scelto, insieme ai suoi amici, Sick Boy, in fissa per Sean Connery, Spud , impacciato ma pacifico(entrambi tossicodipendenti), Tommy, onesto e sincero e Francis Begbie, delinquente e tendenzialmente violento, di vivere oscurato dall’eroina.
Un giorno Mark decide, riuscendovi, di disintossicarsi, seguito da da Sick Boy, ed una sera organizzano di andare con gli altri amici in una discoteca e sarà lì che per tutti si rivelerà una notte molto complicata: Tommy, dopo essersi lamentato dei problemi della sua relazione con Lizzie, decide di portarla a casa ma quando decidono di avere un rapporto, guardando il video precedentemente girato mentre facevano sesso, non trovano la cassetta in quanto è stata sottratta da Mark e rimpiazzata da una raccolta di goal della nazionale scozzese; Tommy,  credendo di aver restituito il nastro al negozio di videonoleggio, scatenerà la reazione di Lizzie fino alla rottura del loro rapporto. Spud si ubriaca proprio nella notte in cui la sua ragazza decide di consumare un rapporto con lui dopo sei settimane di astinenza e di conseguenza si addormenta, mandando in fumo i piani della sua ragazza. Intanto, Mark conosce una giovane ragazza, Diane, che inizialmente sembra rifiutarlo ma successivamente lo inviterà a casa sua obbligandolo, dopo avere fatto sesso, a dormire sul divano nel corridoio: il mattino dopo scopre che si trova nella casa dei suoi genitori e che lei è ancora minorenne; Mark vorrebbe evitare di rivederla ma lei lo minaccia dicendo di tenersi in contatto altrimenti racconterò alla polizia della loro avventura notturna.La depressione per le rispettive disavventure e la noia di una vita senza stimoli riporterà Sick Boy e Mark all’eroina, insieme a Spud ed a Tommy, il quale cerca così di sconfiggere la solitudine dopo essere stato lasciato; il ritorno alla droga comporterà il rientro nel mondo dei furti e dei tranelli ma un grande dramma comincerà a cambiare radicalmente le cose: tutto comincia con l’urlo di Allison, una tossicodipendente loro compagna di droga, nel locale in cui il gruppo è solito consumare l’eroina; ella infatti, offuscata dalla droga non si è accorta della morte della figlia neonata Dawn e nella circostanza si scopre che Sick Boy era il padre. Pochi giorni dopo, Mark e Spud sono sorpresi a rubare in un supermercato e, una volta processati, Spud dovrà scontare una breve condanna detentiva, mentre Mark evita il carcere accettando di sottoporsi ad un programma di disintossicazione dove gli verrà somministrato metadone in luogo dell’eroina.Nonostante sia sostenuto da amici e parenti, dopo poche ore Mark giunge nell’appartamento del suo fornitore abituale, soprannominato “la madre superiora” per via della sua antica dipendenza dall’eroina, ma una sera va in overdose e viene caricato su un taxi e portato in ospedale, dove gli viene salvata la vita. Evitato il pericolo, non vedendo altra soluzione i suoi genitori lo rinchiudono nella sua stanza per fargli vincere la sua dipendenza: la prova sarà durissima, tra sofferenze ed incubi, tra i quali Spud in carcere, Tommy malato di AIDS e Dawn che gattona sul soffitto. Una volta finita la cura forzata, Mark decide di trasferirsi a Londra e trova lavoro in un’agenzia immobiliare, iniziando a condurre una vita regolare e cominciando a risparmiare. La sua serenità però ha breve durata: Begbie, ricercato per rapina, si trasferisce a casa sua, seguito poco dopo da Sick Boy, costringendolo a sopportare la loro indesiderata presenza; dopo un periodo di difficile convivenza, fanno tutti ritorno in Scozia per partecipare al funerale di Tommy, deceduto per toxoplasmosi.Concluso il funerale, Sick Boy suggerisce un’idea: approfittare di un affare con uno spacciatore loro conoscente per comprargli due chili di ottima eroina a 4.000 sterline e venderli a Londra per 20.000; dopo aver concluso l’affare con un trafficante di alto livello, i quattro si godono un pomeriggio di festeggiamenti ma Begbie, già ubriaco, aggredisce un uomo in un pub, sfregiandolo in viso, e accidentalmente ferisce anche Spud alla mano con un coltello. E in quel momento,così,  Mark realizza che la sua vita deve cambiare definitivamente: la notte stessa prende la borsa con i soldi ed esce dalla camera dell’albergo. Spud lo vede e, nonostante con un cenno del capo gli faccia capire di non volerlo seguire, evita di svegliare gli altri due: quando Begbie si sveglia viene colto da una furia irrefrenabile ed inizia a distruggere la stanza fino all’arrivo della polizia; Sick Boy torna a casa a mani vuote mentre Spud trova la sua parte in una cassetta, lasciata lì da Mark, il quale ritiene che egli non meriti la fregatura. Mark ora è libero dal suo scomodo ed inutile passato e si avvia verso quella vita normale sempre disprezzata.

Analizzando il film in tutte le sue caratteristiche, molti di voi si chiederanno:”A cosa si riferisce il titolo del film e soprattutto quale e’ il messaggio che vuole trasmettere ?”. “Innanzitutto, Trainspotting, dall’inglese,  indica chi per piacere si dedica a contare i treni che passano in stazione ma metaforicamente,  all’interno di tutte le sue sfaccettature,  spiega come i protagonisti creino le loro riflessioni sulla vita, sul  futuro e sulla societa’ che li circonda!Il messaggio che il film stesso vuole comunicare, attraverso il protagonista, Rent, il quale rappresenta un emblema e’ il fatto che in una societa’odierna come la nostra sussistera’ in maniera  permanente, il problema della dipendeza dalle droghe e solo chi sarà in grado di essere forte riuscirà a dare una svolta alla propria vita, decidendo  finalmente di abbandonare questa circostanza così marcia e tormentata  per provare a vivere una vita normale e serena”.

Loading...

In conclusione, e’ stato annunciato Trainspotting 2, il sequel del film 20 anni dopo che rivedrà protagonisti lo stesso cast e lo stesso regista in uscita nel 2016.

 

Sono nata a Salerno il 13/03/91.Vivo a Roma da circa tre anni dove sto per conseguire la Laurea triennale in Sociologia, presso l'università degli studi La Sapienza.Pertanto lavoro per due giornali della mia città natale: Salernoinweb e Cronache Del Salernitano. La mia passione più grande è il giornalismo.
Potrebbero interessarti anche