ClownTerapia: La migliore medicina per ogni malattia

L'importanza della clown terapia.

Un naso rosso, un pizzico di cerone e abiti colorati, un unico obiettivo quello di spazzar via la tristezza. Di cosa sto parlando? Ma ovviamente dei clown del sorriso.

Non serve essere medici, infermieri o animatori, per portare sorrisi in quelle mura, grigie, dove la sofferenza scorre su fili sottilissimi, lì dove si giocano le partite più importanti dove in palio vi è la vita stessa. E’ qui che i dottori sorriso si muovono, per distrarre e divertire quei bambini aiutandoli a fronteggiare con l’allegria e la fantasia ogni malattia; ad alleviare anche se solo per qualche minuto la preoccupazione e quel senso di impotenza  dei genitori dinanzi alla malattia dei propri figli; a ricordare che dentro ognuno di noi vi è quel bambino che può e deve essere alimentato ogni istante e che può, con la forza dell’immaginazione, farci evadere da quelle mura spesso, se non sempre, soffocanti.

Il clown-terapeuta è colui che con semplicità e un pizzico di sana follia si diverte e diverte, sorride e fa sorridere. Perché in fondo sorridere è un esercizio respiratorio che permette ai nostri muscoli di rilassarsi e che produce un effetto terapeutico su grandi e piccini.

Loading...

La clownterapia trae origine da un sacerdote carmelitano, Angelo Paoli, che si travestiva da buffone e si truccava per far sorridere i malati anche se molti riconoscono Patch Adams come l’ideatore di tale terapia.

Come si diventa clown dottore?

La formazione del clown dottore avviene attraverso un corso specifico e multidisciplinare, poiché l’operatore oltre ad imparare le classiche arti del clown, riceve una formazione in discipline umanistiche.

Il clown dottore è colui che trasforma il reparto o una camera d’ospedale in un ambiente magico. Un ambiente in cui il degente riesce a nutrirsi di gioia e sorrisi, un ambiente magico in grado di alleviare il dolore e la sofferenza, incoraggiando un dialogo in grado di coinvolgere tutta la famiglia, perché in fondo ridere è la cosa più bella del mondo.

“Ridere non è solo contagioso, ma è anche la migliore medicina”.

 

Roby Contarino
Scrittore, poeta, autore di canzoni, blogger, social media manager. Gestisce un blog personale "Ad esempio a me piace scrivere". Collabora oltre che con Quotidian Post anche con CalcioNow, Spynews e Supernews. Ha pubblicato tre romanzi (Un amore, un destino; Come dentro una Bottiglia; All'ombra dell'ultimo sole". A dicembre uscirà il suo nuovo romanzo "Il Pianista e la bambina: vita sopra le righe".