Congiuntivite virale: cosa è, sintomi e cura

Prevenire e curare la congiuntivite virale: come si fa?

La congiuntivite di tipo virale colpisce gli occhi, ed è generalmente associata ai giorni freddi dell’anno. I sintomi sono irritazione, ingiallimento, secrezione oculare, arrossamento ecc. La lacrimazione dura in genere due settimane, simile ad un pianto incontrollato. È dovuta ad un’infezione congiuntivale acuta che ha come causa l’adenovirus. È una patologia molto contagiosa, per questo la diagnosi è clinica.

Congiuntivite virale: sintomi

I principali sintomi della congiuntivite virale sono: irritazione, fotofobia, secrezione acquosa, lacrimazione e arrossamento. Solitamente, i sintomi scompaiono da soli dopo un po’ di tempo, magari per alleviare i disturbi si può far ricorso a impacchi freddi. Tuttavia, in caso di persistenza, si consiglia una visita dal medico ed eventualmente dall’oculista, che di solito prescrive soluzione salina o lacrime artificiali.

Congiuntivite virale: cura

Per il trattamento della congiuntivite virale, infatti, si utilizzano in genere le gocce di antibiotico oppure soluzioni per idratare e pulire l’occhio.

Si può ricorrere anche a batuffoli di cotone imbevuti in decotti di camomilla, lasciandoli in posa sugli occhi. Esistono inoltre, anche altri rimedi naturali che possono lenire l’infiammazione. In primis l’infuso di malva, che va tenuto sugli occhi utilizzando un batuffolo di cotone. Si utilizza freddo e deve rimanere in posa per 10 minuti almeno, senza sfregare.

Anche l’eufrasia è molto utile in questi casi, non per niente è definita “l’erba degli occhi”. Si trova non solo essiccata ma anche sotto forma di colliri per renderne l’applicazione più facile ed immediata.

Come evitare il contagio

Se si è a contatto con qualcuno affetto dalla congiuntivite virale, bisogna cercare di mantenere le distanze, dato che basta toccare qualsiasi cosa “contagiata” e poi toccarsi gli occhi per contrarre l’infezione. Ci sono alcune regole da seguire per evitare che ciò accada. 

  • Non bisogna prestare gli occhiali o poggiarli sulle superfici sporche;
  • non utilizzare vestiti, biancheria da letto ecc. toccata o utilizzata da persone con la congiuntivite;
  • alla fine della malattia sterilizzare con appositi prodotti tutti i vestiti, lenzuola ecc utilizzati dal contagiato senza mischiarli con abiti e biancheria di altre persone nemmeno nella lavatrice
  • si raccomanda di igienizzare bene le superfici
  • lavarsi sempre le mani a fondo e per molto tempo