Costruzione prefabbricata – i vantaggi

Maggiore competitività grazie al noleggio dei container

Il settore edile sta aprendo sempre più le porte ad un’importante realtà: le costruzioni prefabbricate! Si tratta di vere e proprie costruzioni realizzate con materiali diversi dal tradizionale metodo costruttivo in mattoni e cemento. Possono essere realizzate in legno, acciaio, cemento e laterizio, ottenendo sempre più consensi per i molteplici vantaggi che offrono.

Quali sono i vantaggi dei prefabbricati?

I prefabbricati vengono utilizzati sia come abitazioni, che come uffici mobili. Addirittura, sono come piccoli container che possono essere anche noleggiati qualora si voglia un piccolo ufficio facilmente spostabile. Ad esempio, spesso nei cantieri edili, gli uffici vendita vengo presi a pagamento dalle imprese costruttrici per evitare di dover realizzare opere in muratura che poi devono essere smantellate. Grazie al servizio di noleggio container si ottimizzano così i costi. Vediamo quali sono i vantaggi offerti dalle costruzioni prefabbricate:

  • riduzione dei tempi di realizzazione, essendo il legno ad esempio, un materiale molto leggero da trasportare e molto maneggevole. Inoltre, spesso vengono direttamente prodotti dalle imprese fabbricatrici in blocchi facilmente applicabili in reazione alla loro funzione. Bastano dai 2 ai 5 mesi per aver un ottimo risultato;
  • grande versabilità, si tratta di materiali che possono essere impiegati in molti tipi di costruzioni dal campo abitativo a quello industriale passando per i conteiner a noleggio;
  • ecocompatibilità, sin dalla fase di montaggio, ma anche in quella di reale utilizzo i materiali sono a basso impatto ambientale, spesso rinnovabili e reciclabili. Così anche in fase di smontaggio si rispetta l’ambiente;
  • montaggio pratico, interamente effettuato a secco, senza rischi o sprechi;
  • risparmio energetico, il legno ad esempio è un ottimo isolante termico ed acustico che permette di isolarsi dal mondo esterno. Le costruzioni di questo tipo, tranttengono bene il calore. E’ anche possibile istallare sul tetto dei pannelli termici per la produzione di acqua calda e fonti di calore.
  • strutture antisismiche, che resistono bene alla potenza dei terremoti, in quanto costruite con materiali leggeri, ma notevolmente leggeri e flessibili. Caratteristiche che  ottimizzano la sicurezza anche di chi abita o lavoro al loro interno.
  • riduzione dei costi di costruzione, si pensi che se per realizzare una casa con l’impiego dell’edilizia classica il costo può aggirarsi dai 1800 ai 2000 euro al metro quadro. Con un prefabbricato invece, il costo di costruzione si aggira intorno ai 700 euro al metro quadro, un notevole risparmio per il portafogli di chi lo acquisterà.
  • diverse tecniche costruttive, si tratta di edifici formati da pareti e solai costituiti da intelaiature di elementi di legno di circa 40-60 cm e fissati da viti e chiodi che ne garantisccono la robustezza;
  • velocità delle autorizzazione comunali, non necessitano della stessa lunga procedura per il rilascio dell’abitabilità, come tutti gli edifici italiani di nuova costruzione, anche queste soluzioni abitabitive devono seguire la vigente normativa sui fabbricati. La normativa sui prefabbricati prevedono che devono garantire l’idoneità statica ed antisismica e la normativa antincendio. A ciò vanno aggiunti i requisiti igienico-sanitari;
  • esclusività della costruzione, spesso infatti hanno bisogno di un progetto personalizzato che prevede una collaborazione tra progettista e committente che rispettando le varie limitazioni imposte, rendono una casa, un ufficio, un edificio unici e facilmente personalizzabili con pitture, applicazioni ed inserti.

Nuove tecniche e nuovi materiali che permetteranno ai prefabbricati di cambiare il mondo dell’edilizia.

Loading...
Potrebbero interessarti anche