Covid: dall’obbligo vaccinale alle scuole aperte, il governo si spacca in due

Governo diviso, alta tensione. E sulle scuole Bianchi afferma: bisogna riaprire in sicurezza.

Nuova stretta da parte del governo per fermare i contagi. Tra le ipotesi, ora spunta l’obbligo vaccinale per i soggetti fragili, come ad esempio gli over 60.

Il premier Mario Draghi, rientrato a Roma, ha fatto ieri il punto con i ministri Roberto Speranza, Patrizio Bianchi, Roberto Brunetta e con il commissario Francesco Figliuolo

- Advertisement -

La linea che il presidente intende mantenere è sempre quella basata sull’andamento dei dati.

Il Super green pass per tutti i lavoratori vede invece una Lega contraria, (seppur d’accordo su un obbligo vaccinale limitati ai fragili), e non convince nemmeno il M5S. Suscita dubbi persino nel Pd, che preme invece per un obbligo vaccinale per tutti

Ma non solo: c’è divisione anche sullo smart working. Insomma, siamo su una strada di non facile praticabilità. Altro punto caldo è la riapertura delle scuole. Il ministro Bianchi ha ribadito la priorità di stare “in presenza ed in sicurezza“.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.