Covid, è già primo (mini) lockdown in un paesino del nuorese

Un paese del nuorese è il primo ad andare in lockdown. Ecco le regole

L’anno inizia con un mini lockdown per gli abitanti di un paesino della Sardegna: è il caso di Desulo, dove il sindaco Giovanni Cristian Melis ha imposto non solo la chiusura delle scuole fino al 10 gennaio (e la sospensione della attività didattica in presenza) fino al 13 compreso) ma anche un generico divieto di uscire di casa dalle 22 alle 5 del giorno successivo, se non per motivi di salute, lavoro, urgenza o prelievo di tabacchi ed altri beni (come medicinali) dai distributori automatici.

Inoltre, ai minori di 18 anni “è fatto divieto di uscire di casa dopo le 18, anche individualmente, se non per comprovate esigenze di salute o urgenza“, mentre è sempre consentita l’attività motoria e sportiva.

- Advertisement -

I bar chiudono dalle 20 e sino alle 6 del giorno successivo, e al loro interno si potrà accedere “solo con mascherine ffp2“.

È consentito consumare cibi e bevande all’interno di ristoranti e pizzerie fino alle 23 e per un massimo di 4 persone per tavolo, consentito sempre ed in ogni caso l’asporto.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.