Decoder e televisori: arriva il bonus di Natale

A partire dal 18 dicembre sarà possibile richiedere il bonus statale

Bonus decoder tv
Foto pixabay Bonus decoder e televisori

Ormai è noto che a partire dal 30 giugno 2022 dovremmo cambiare i decoder e televisori di casa. Purtroppo, si passerà ad una nuova tecnologia, denominata Dvb-T2, per la ricezione del segnale tv. Nuovi acquisti per le famiglie. Ma lo Stato ci mette una pezza. Arriva infatti, il bonus per l’acquisto. Vediamo insieme come funziona

Il bonus acquisti per decoder e televisori è ufficiale

Ebbene si. Il famoso “aiuto dallo Stato” per l’acquisto di queste nuove apparecchiature è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale. Il decreto legge del ministero dello Sviluppo Economico, contiene tutte le regole per richiederlo e chi sono i beneficiari. Si tratta di un contributo per l’acquisto di apparecchi da utilizzare per il digitale terrestre che incorporino la tecnologia DVB-T2, main 10, di cui alla raccomandazione ITU-T H265, almeno nella versione approvata il 22 dicembre 2016. Il decreto allinea così, il nostro Paese, a quelle che è la disciplina europea sulla neutralità tecnologica. Ciò permette di evitare ogni tipo di discriminazione tra tutte le piattaforme televisive coinvolte.

Chi può richiedere il contributo decoder e televisori?

Per richiedere il bonus per l’acquisto di decoder e televisori, occorre possedere i seguenti requisiti:

  • essere residenti all’inteno dell’Unione europea;
  • avere un ISEE non superiore a 20 mila euro;
  • il bonus è unico per singolo nucleo familiare.

E’ bene precisare inoltre, che il contributo è relativo ad un solo apparecchio. Quindi, se all’interno di una stessa famiglia, ci sono più decoder o più televisori, il contributo che verrà riconosciuto sarà uno solo. Del resto, il bonus nasce proprio per aiutare le famiglie ad allinearsi a quella che è la normativa. Ma soprattuto, potranno continuare così a poter vedere tranquillamente la tv non a pagamento. Il contributo è riconosciuto sotto forma di sconto praticato dal venditore dell’apparecchio sul prezzo di vendita. La cifra massima riconosciuta è pari a 50 euro.

Come si richiede il bonus?

Il compratore in fase di acquisto del decoder o della televisione presenta al venditore l’apposita richiesta di riconoscimento dello sconto. Insieme a questa, la dichiarazione sostitutiva, con la quale indica che il proprio ISEE e minore a 20 mila euro. Inoltre, va anche dichiarato che non si è già usufruito del bonus per l’acquisto di un altro apparecchio. Completa la richiesta con la fotocopia di identità del richiedente. A questo punto il venditore, comunicherà all’Agenzia delle Entrate i dati relativi all’operazione. Il negoziante recupererà lo sconto sotto forma di credito d’imposta alla prima dichiarazione fiscale utile, con l’F24.

Iweblab