Droni: Rivalità tra Amazon e Google per la consegna dei prodotti a domicilio

drone

La battaglia dei droni è cominciata, a poco a poco vedremo scomparire i vecchi corrieri

Nei cieli di New York, in questi giorni, si assiste alla rivalità dei droni di Amazon e Google.

Amazon era stato uno dei primi a creare un progetto per consegnare tramite droni (denominati Amazon Prime Air) dei prodotti a domicilio.

Google, per stare a passo con il rivale, sta lavorando al cosiddetto “Project Wing” per offrire alla sua clientela un’ampia varietà di prodotti. In Australia nel Queensland sono state già effettuate delle consegne come il cibo per cani e i vaccini per il bestiame.

Loading...

Il re dell’e-commerce Amazon ha confermato di aver conseguito circa una trentina di “prove” del drone, dove si sta dimostrando l’estrema efficacia dello strumento, grazie a questa modalità di consegna in futuro e nella società odierna, si potrà accedere a prodotti che arrivano a distanza e beneficiare, in caso di disastri o calamità naturali, del trasporto di vaccini o aiuti di qualsiasi genere.

Si può anticipare che il peso totale del drone e degli oggetti trasportati, secondo la BBC e altre fonti esterne, potrebbe raggiungere i 10 chili, il dispositivo volerà nei nostri cieli a grande velocità grazie ai suoi otto motori che in poco tempo saranno in grado di consegnare merce nelle nostre case.

Qual è la modalità che utilizza il drone per scaricare la merce? Tramite una fune avvolgibile, il drone scarica a terra la merce, evitando l’atterraggio e urti eccessivamente pericolosi per l’oggetto da consegnare.

Google mette a disposizione del drone il Gps, il segnale radio, delle fotocamere, accelerometro e giroscopio per ottenere una dotazione tecnologica ed efficacie. Il drone viene telecomandato e controllato da un computer di bordo dell’Azienda.

Quanto tempo ci impiegano ad arrivare i prodotti via aria? Solo mezz’ora. Possono coprire zone nel raggio di 16 chilometri dai magazzini in cui vengono preparati gli ordini. In questo modo vengono ridotte le spese e i tempi di consegna. Il vantaggio conduce al risparmio di emissioni inquinanti. Secondo il capo della società nordamericana risulta un servizio molto ecologico, molto meglio che i camion su strada per i trasporti.

Il servizio Prime Air si trova ancora in fase di sperimentazione e se le leggi statunitensi lo consentiranno, sarà adottato nei prossimi quattro o cinque anni.

Cosa ne pensate di questi strepitosi velivoli?