Fare orari di lavoro irregolari danneggia la salute: ecco perché

Il lavoro a turni incide sulla nostra salute e non solo: lo fa in modo diverso a seconda del nostro sesso. Gli uomini sono più a rischio

Se hai mai sperimentato il lavoro a turni, sai che può incidere estremamente sul tuo benessere generale. D’altro canto, in alcuni luoghi lavorare a turni è semplicemente inevitabile: è necessario mantenere in funzione alcune fabbriche e istituzioni sanitarie. Ora gli scienziati dell’Università di Waterloo hanno scoperto che orari di lavoro irregolari possono causare diversi problemi legati alla salute, tra cui una scarsa difesa contro le infezioni.

Gli orari di lavoro irregolari hanno un impatto sull’orologio circadiano di una persona, perché i ritmi sonno-veglia diventano disordinati. Gli scienziati hanno ora sviluppato un modello matematico per studiare le interruzioni dell’orologio circadiano e come influenzano il sistema immunitario. Il sistema immunitario dipende da ritmi circadiani sani, perché guarisci e resetti quando dormi. Inoltre, è probabile che tu incontri agenti patogeni pericolosi la mattina presto mentre ti sposti al lavoro.

- Advertisement -

Gli scienziati hanno scoperto che l’effetto di un orologio circadiano interrotto sul sistema immunitario dipende da diversi fattori, tra i quali essere un uomo o una donna. Stéphanie Abo, uno degli autori dello studio, ha spiegato: “Il lavoro a turni probabilmente colpisce uomini e donne in modo diverso. Rispetto alle femmine, il sistema immunitario nei maschi è più incline alla sovra-attivazione, che può aumentare le loro possibilità di sepsi a seguito di un’infezione non individuata in tempo”.

Gli scienziati hanno anche scoperto che la risposta immunitaria varia con il tempo dell’infezione. Il modello matematico suggerisce che proprio prima di andare a letto è il momento peggiore per ottenere un’infezione, perché in quel momento il corpo è meno pronto a produrre i mediatori pro e antinfiammatori necessari durante un’infezione. Nel complesso, le persone che lavorano in orari irregolari sono più suscettibili alle infezioni virali – qualcosa che è molto importante in tempi come questo, in cui la pandemia di Covid-19 non è ancora stata sconfitta. E poiché il loro sistema immunitario è più debole, è probabile che sperimenteranno sintomi più duri.

- Advertisement -

Ma cosa si può fare? Il lavoro a turni è ancora una parte essenziale di ogni economia. In termini semplici, non ci sono modi per organizzare il lavoro in alcune fabbriche e persino istituzioni senza orari di lavoro irregolari. Gli scienziati stimano che circa un quarto della forza lavoro moderna abbia un programma di lavoro irregolare. Si devono capire i rischi e cercare di compensare con l’attività fisica e il riposo.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.