Fedez senza freni: “Alla stupidità umana a volte non esiste cura”

Fedez risponde ad un'attivista decisamente polemico e sottolinea di non essere guarito dal tumore al pancreas in tre giorni

Fedez è finito ancora una volta al centro delle polemiche social, il cantante non lascia correre nessun tipo di commento che ritiene inopportuno e stupido e che lo coinvolge. Il rapper nei giorni scorsi ha risposto a Ornella Muti che ha accusato la moglie d’essere una madre distratta e ora si è attivato contro un follower decisamente polemico.

La persona in questione rispondendo ad un Tik Tok di Chiara Ferragni, ha denunciato sui social una serie di disagi nei confronti del sistema politico italiano. Ha parlato del salario minimo e anche del diritto alla salute mal gestito per la gente comune: “Diritto alla salute, che sia reale, perché anche a noi comuni mortali piacerebbe sconfiggere il cancro in tre giorni, invece di essere in attesa per una colonscopia da 7 mesi”.

- Advertisement -

Le parole dell’attivista hanno immediatamente provocato la reazione di Fedez che ha risposto per le rime e senza filtri facendo notare di non essere guarito in pochi giorni, ma soprattutto di aver subito un intervento in ospedale e non in costose strutture private: “Non è la prima volta che questa ‘attivista’ appoggiata da giornalisti e artisti gioca sulla mia malattia” ha poi aggiunto: “Sono stato operato tramite sistema sanitario nazionale come qualsiasi comune mortale”.

Fedez indignato: “Se solo sapessi le conseguenze irreversibili di un intervento…

Fedez non ha potuto nascondere la sua indignazione. Ha precisato di non essere guarito in pochi giorni, ma soprattutto di aver subito delle conseguenze irreversibili di un intervento difficile come il suo e chi parla non conosce la drammaticità di questo tipo di realtà:

- Advertisement -

Se solo sapessi le conseguenze di un intervento che ha delle conseguenze irreversibili forse non ci scherzeresti sopra per rendere più piccata la tua voglia di critica sociale. Io non sono guarito in 3 giorni. Ma alla stupidità umana a volta non esiste cura”.