Google e Amazon: licenziamenti in corso per migliaia di dipendenti

Google, Amazon, Microsoft, X e la controllata Twtich stanno licenziando migliaia di persone. L'ultimo annuncio dei tagli di personale era di Amazon e oggi c'è la nota ufficiale pubblicata da Google. Che cosa sta succedendo tra i colossi della grande tecnologia?

Google sta licenziando centinaia di dipendenti dei reparti assistenza digitale, hardware e nel team di ingegneri. La società big-tech vuole ridurre i costi a causa di Microsoft, Open AI, creatore di ChatGPT che utilizzano ormai da tempo l’intelligenza artificiale. Una concorrenza che creato una crisi nel core business di Google. Verranno licenziati anche personaggi importanti come i co-fondatori di Fitbit James Park ed Eric Friedman. Tagli nelle società controllate come Voice Assistant, nei team hardware di Pixel e Nest, nel team di realtà aumentata.

Licenziamenti Google, ecco che cosa dichiara e di cosa è accusata, in arrivo nuova multa antitrust

Questo è il messaggio di Google sui licenziamenti in corso. “Per prepararsi al meglio a sfruttare queste opportunità, nel corso del secondo semestre del 2023 diversi dei nostri team hanno apportato cambiamenti per diventare più efficienti e lavorare meglio, e per allineare le loro risorse alle priorità di prodotto. Alcuni team stanno continuando a effettuare questo tipo di cambiamenti organizzativi, che tra le altre cose includono l’eliminazione di alcuni ruoli professionali, a livello globale. Qualunque proposta di cambiamento organizzativo è soggetta alle normative e alle procedure locali e continuiamo a sostenere i dipendenti impattati da queste modifiche mentre cercano nuovi ruoli qui in Google o altrove“.

- Advertisement -

Su Google gravano accuse, l’avvocato Juliane Kokotte chiede alla Corte di Giustizia Ue di infliggere un’ammenda da 2 miliardi di euro per il servizio di comparazione prezzi e sfruttando la propria posizione dominante nel mercato (antitrust).

Licenziamento dipendenti in Amazon e altri grandi società

Forbes racconta i licenziamenti di Amazon per centinaia di dipendenti. Il mercato del video streaming vive una profonda crisi generalizzata, centinaia di tagli si sono resi necessari in Prime Video e Amazon MGM. Nell’anno appena finito, si è arrivati all’addio di 27.000 addetti.

- Advertisement -

Mike Hopkins, vice president senior sia di Prime che di MGM Studios ha dichiarato “abbiamo identificato opportunità per ridurre o interrompere gli investimenti in determinate aree, aumentando al contempo i nostri investimenti e concentrandoci su iniziative di contenuti e prodotti che offrono il massimo impatto”.

Vediamo i numeri di altre big tech: Microsoft ha licenziato 700 unità da Linkedin, Twitter (X) fino a 2000 ingegneri, Facebook 11 mila addetti, in crisi anche Twich che offre servizi di streaming nel mondo dei videogiochi ma anche dello show online: potrebbero perdere il posto di lavoro circa 550 persone.

Iole Di Cristofalo
Iole Di Cristofalo
Articolista e web copywriter

Fabri Fibra: online il video ufficiale, Una fotografia neorealista del nostro...

E' online  sul canale YouTube di FABRI FIBRA (https://youtu.be/n3CEdEGrTug) il cortometraggio ufficiale di “IN ITALIA 2024” (https://epic.lnk.to/initalia2024 Epic Records Italy/Sony Music Italia), la nuova versione...