Google Meet e Duo: chiamate di gruppo da smart display

Si potranno effettuare video-chiamate su display intelligenti basati su Google Assistant

google meet
Photo Credits: Pixabay

Se disponete di uno Smart Display con Google Assistant integrato, potrete finalmente utilizzarlo per effettuare video chiamate di gruppo con Google Meet e Duo. Questa funzionalità è già disponibile per i display Nest Hub Max e presto anche per tutti gli altri. Vediamo in cosa consiste questa novità.

Videochat con Google Meet e Duo

Proprio come puoi le video chiamate one-to-one, da ora in avanti sarà possibile avviare una chiamata di gruppo da un display intelligente tramite controllo vocale o toccando lo schermo. I gruppi creati nell’app mobile Duo saranno accessibili sul display intelligente e possono supportare fino a 32 persone alla volta. Utilizzando Nest Hub Max, si potrà sfruttare l’inquadratura automatica in modo da potersi muovere liberamente e rimanere centrato nella fotocamera, in modo che tutti i partecipanti possano vederti in qualsiasi situazione.

Il supporto per le chiamate di gruppo di Google Meet invece, è progettato per lo più per riunioni di lavoro e gruppi di grandi dimensioni. Supporta infatti, fino a 100 partecipanti per chiamata. Partecipare è molto semplice. Basterà digitare il codice della riunione, dopo aver dato il comando vocale all’Assistente di Google “Ehi Google, partecipa a una riunione”, oppure, tramite una voce del calendario sincronizzata con lo schermo. Se si avvia una nuova riunione dal display, verrà inviata una notifica push al telefono che è possibile utilizzare per condividere l’invito con altri. A differenza di Duo, Google Meet non supporta ancora le funzionalità di inquadratura automatica di Nest Hub Max e al momento non è ancora disponibile su altri Smart display.

Ultime novità

Per chi utilizza un account G Suite, Google ha elaborato un’opzione per gli amministratori, volta ad abilitare l’accesso beta all’Assistente su quegli account. L’account principale sul dispositivo dovrà essere legato a G Suite, per poter recuperare le voci del calendario. Google ha dichiarato di essere a lavoro per rendere più semplice il passaggio tra un account G Suite e un account personale sui display intelligenti.

Infine, per i display e gli altoparlanti intelligenti con integrazione Google Assistant, è stata aggiunta anche una nuova funzione di “composizione rapida” per la chiamata dei contatti domestici, che consente di aggiungere contatti preferiti per accedervi con più facilità. Una volta impostato, consentirà a chiunque abbia accesso al display intelligente di chiamare questi contatti tramite voce o toccando il loro nome sullo schermo del display. Una novità già inserita durante l’emergenza Covid-19, per permettere anche i meno esperti, di poter rimanere in contatto con i propri familiari e conoscenti.