Google sta per attivare l’autenticazione a due fattori come impostazione predefinita

Google affronta il problema della protezione dei dati, aiutando l'utente

A maggio, Google ha annunciato l’intenzione di abilitare l’autenticazione a due fattori (o la verifica in due passaggi in riferimento alla configurazione) come impostazione predefinita, così da garantire una maggiore sicurezza per molti account. Ora è il mese della sensibilizzazione sulla sicurezza informatica e Google ci ricorda ancora una volta con un post sul suo blog che consentirà l’autenticazione a due fattori a 150 milioni di account in più entro la fine di quest’anno.

Nel 2018, Google ha affermato che solo il 10% dei suoi account attivi utilizzava l’autenticazione a due fattori. Da allora ha spinto, sollecitato e incoraggiato le persone a utilizzare l’impostazione.

Dal 1 Novembre per accedere a Studio, I creator youtube dovranno attivare l’autenticazione a due fattori

Un altro punto importante sarà richiedere a più di 2 milioni di creator di YouTube di attivare l’autenticazione a due fattori per proteggere i propri canali dall’acquisizione. Google afferma di aver collaborato con organizzazioni per distribuire più di 10.000 chiavi di sicurezza hardware ogni anno.
Uno strumento che aiuterà gli utenti a proteggere i propri account utilizzando un gestore di password, Google afferma anche di controllare oltre un miliardo di password al giorno tramite il suo gestore integrato per Chrome, Android e l’app Google. Il gestore di password è disponibile anche su iOS, dove Chrome può compilare automaticamente gli accessi per altre app.

- Advertisement -

Google afferma che presto aiuterà a generare password per altre app, rendendo le cose ancora più semplici. A breve sarà disponibile anche la possibilità di vedere tutte le password salvate direttamente dal menu dell’app Google.
Ultimo ma non meno importante, Google ha implementato una funzione per gli Account Manager inattivi. Per gli utenti di Google, Inactive Account Manager aiuterà a risolvere questo problema. Potrai decidere quando Google deve considerare il tuo account inattivo e se Google deve eliminare i tuoi dati o condividerli con un contatto fidato.

Lorita Russo
Lorita Russo
Social media specialist, Seo Specialist, specializzata in tecnologia, scienza e cucina. Sono un influencer e reviewer, amante della lettura umanistica e dei problemi sociali. Ho un sito di cucina Facili idee e il gruppo Facebook che conta ben 150 mila follower