Il Metaverso di Zuckerberg: quando arriverà?

Il Metaverso di Zuckerberg è qualcosa su cui indubbiamente si dovrà lavorare ancora un po'. Ma come potrebbe essere il nostro futuro?

Il Metaverso di Zuckerberg ha generato scalpore.

Da un lato, molti esponenti politici hanno gridato all’orrore in maniera esagerata. Se qualche giorno fa una parlamentare americana aveva definito il nuovo universo di Zuckerberg un “vero e proprio cancro“, anche qui in Italia non sono mancate le critiche.

- Advertisement -

Siri, ad esempio, è arrivato addirittura a portare avanti la tesi del complotto facendo leva sul fatto che quel “Meta” in ebraico significhi “morte”, salvo poi essere rimbeccato da Fiano, che ha puntualizzato: “Meta deriva dal greco, e significa oltre. Il senatore scrive cose false, oltre che antisemite

Ma a parte queste diatribe politiche, Meta è stato in parte accolto con entusiasmo un po’ da tutti, soprattutto dagli appassionati della cultura cyberpunk.

- Advertisement -

E adesso tutti ci chiediamo: è o non è distrazione di massa? Non esattamente. Il Metaverso rappresenta semplicemente il futuro, un nuovo modo di approcciarsi e vivere i social network che altro non segue se non il normale evolversi delle tecnologie.

Certo, un cambio epocale, senza dubbio. Tra qualche anno sicuramente potremo essere quei genitori che diranno ai nostri figli: “Io una volta su Facebook scrivevo gli stati, mettevo i like. Al massimo i miei amici li vedevo in videochiamata” e lo faremo mentre nostro figlio, indossando un Oculus Quest, sarà seduto virtualmente al tavolino di qualche caffetteria di New York insieme agli avatar dei suoi amici.

- Advertisement -

Che ne pensate?

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.