Il risparmio garantito dalle lampadine led

Con i faretti a led risparmio e durata nel tempo

lampadine led risparmio

Il risparmio energetico è uno dei motivi che rendono consigliabile il ricorso alle lampadine led: anche quando si ha la necessità di illuminare uno spazio esterno, come per esempio il giardino di casa. A tale scopo si può fare affidamento sui faretti led, che si presentano come veri e propri alleati del paesaggio, grazie a cui è possibile valorizzare e mettere in risalto ciò che viene illuminato. Non solo: queste sorgenti luminose sono utili anche per dare vita a un’atmosfera particolare e coinvolgente.

La progettazione dell’illuminazione esterna

La progettazione di un’illuminazione esterna di qualità è un compito più arduo di quel che si possa immaginare: al di là dei gusti personali, la decorazione degli ambienti outdoor richiede impegno e grande competenza, soprattutto perché ci sono dei vincoli che non possono non essere rispettati. Nel caso in cui il giardino sia ricco di piante, di arbusti o di alberi, sarebbe un delitto non concedere loro l’attenzione che meritano: le luci artificiali, pertanto, devono fare in modo che esse non rimangano nascoste. Un piano organizzativo da stilare in anticipo può essere una soluzione intelligente per evitare brutte sorprese, a prescindere dal fatto che si debba illuminare uno spazio verde, un cortile o un altro tipo di ambiente esterno. Le fonti luminose a cui si può ricorrere sono molteplici, da valutare a seconda del contesto di destinazione.

Quali sorgenti luminose utilizzare?

Le barre a led per esterno, i faretti da esterno e i lampioni da giardino sono alcuni dei dispositivi che possono essere scelti per garantire un’illuminazione di qualità per gli ambienti esterni. Molto diffusi sono, in particolare, i faretti led da esterno, che hanno il pregio di poter essere installati sia nel terreno che a parete. La versatilità è il loro punto di forza, come dimostra il fatto che essi sono orientabili e si possono caratterizzare per fasci di luce differenti. Ecco perché i faretti si prestano a un maggior numero di applicazioni rispetto a quelle che vengono garantite, per esempio, dai lampioncini da giardino.

Perché scegliere i faretti da esterno

Quando si è alla ricerca di un’illuminazione fuori dal comune e originale, i faretti led da esterno sono la proposta migliore a cui si può pensare, con i loro colori naturali o caldi che rendono accogliente ogni contesto. Grazie ad essi, non solo le piante, ma anche gli altri elementi decorativi degli spazi outdoor, come per esempio le fontane, le statue o gli arredi, possono essere messi in evidenza in modo efficace.

L’alimentazione led

L’alimentazione dei faretti led è garantita da un trasformatore: quest’ultimo, noto anche come alimentatore o driver, corrisponde alla parte elettronica che deve fare in modo che l’energia elettrica che proviene dalla rete domestica venga sfruttata in modo appropriato, sia in termini di tensione che in termini di corrente: 220 v in corrente alternata. In genere, un alimentatore di qualità dura un paio di decenni e assicura una resa fino al 90%: il consiglio è quello di spendere di più all’inizio per un acquisto un po’ più oneroso ma che garantirà un risparmio più consistente con il trascorrere degli anni. Le prestazioni sono più elevate nel caso in cui l’alimentatore a bassa tensione sia collocato a una distanza tale che eviti che i chip led si surriscaldino e, al tempo stesso, le cadute di tensione. I faretti led da esterno con moduli integrati sono tra le migliori proposte da questo punto di vista.

I chip led

Ma che cosa sono i chip led? Essi corrispondono semplicemente alle fonti illuminanti dei faretti, e sono installati su schede specifiche. I led possono essere high power, mid power o low power, a seconda che risultino di alta, media o bassa potenza: questi ultimi sono indicati per la segnalazione. I chip led smd o smt possono essere montati per circuiti sottili, in quanto hanno uno spessore ridotto. La longevità maggiore viene assicurata dai led mid power, mentre con i led cob si rischia di avere a che fare con criticità relative alle dissipazione del calore, che potrebbero portare i dispositivi a bruciarsi in maniera precoce.

Potrebbero interessarti anche