In viaggio la cometa di Natale

La cometa  46P/Wirtanen, raggiungerà la minima distanza dal pianeta il 16 dicembre 2018.

In viaggio la cometa di Natale 46/P Wirtanen

In viaggio la cometa di Natale

Lo splendido scatto alla cometa di Natale 46/P Wirtanen, opera di Rolando Ligustri.

Sempre più vicina la “cometa di Natale” 46P/Wirtanen, che prima di Natale ci offrirà uno spettacolo astronomico unico nel suo genere: la cometa sarà visibile infatti ad occhio nudo, quando la minima distanza dal pianeta verrà raggiunta il 16 dicembre 2018, mentre la cometa si troverà ad 11.5 milioni di km dalla Terra.

La cometa si sta avvicinando al suo perielio (punto di massima vicinanza del Sole), che verrà raggiunto il prossimo 12 dicembre: durante questo periodo, raggiungerà una straordinaria luminosità (magnitudine apparente), che ci permetterà di vedere la stella ad occhio nudo, in condizioni di cielo limpido.

Si suppone che la cometa abbia un diametro di 1,2 chilometri, con una “chioma” di quasi 1 grado,  grande 2 volte la Luna : qualche giorno fa,  Rolando Ligustri dell’Unione Astrofili Italiani , è riuscito a immortalare l’astro in uno splendido scatto, grazie al telescopio robotico sito in Australia.

Cometa e Profezie

Cometa e Profezie.
Loading...

Le profezie di Michel de Notre-Dame, meglio conosciuto come Nostradamus, riescono ancora ad incuriosirci, soprattutto perché alcune delle sue previsioni si sono poi, effettivamente avverate (attentato alle Torri Gemelle, ascesa di Hitler al potere, avvento dell’Isis).

A 500 anni dalla sua morte, si parla ancora delle sue predizioni e ora più che mai, dati gli eventi climatici e atmosferici che stanno colpendo il nostro pianeta negli ultimi mesi:  Nostradamus infatti ha predetto brutte sorprese per noi in questo 2018 così nefasto, alle porte di un 2019 che ne vedrà delle belle: l’astrologo in particolar modo si riferisce ad un disastroso terremoto che potrebbe verificarsi negli Usa, guarda un pò, proprio il 16 dicembre di quest’anno, dovuto al passaggio di una cometa.

Anche Ildegarda di Bingen, religiosa e naturalista tedesca vissuta nell’anno mille e venerata oggi come santa dalla Chiesa Cattolica, si accorda con l’astrologo francese e in una delle sue profezie parla della cometa:

… Prima che la cometa arrivi…la grande nazione nell’ oceano che è abitata da popoli di tribù e origini diverse sarà devastata da terremoti, uragani e inondazioni. Sarà divisa e, in gran parte, sommersa

Ecco a voi un video sulle profezie di Nostradamus:

Nostradamus ha visto eventi terribili per il 2018, ma come tutti sanno, ha reso le sue quartine così complesse da poterle purtroppo attribuire con precisione ai fatti.. solo dopo che essi sono realmente avvenuti.

di Monica Ellini

 

Potrebbero interessarti anche