Indennità covid con bonus 600 euro e 1000 euro, domande in scadenza

Il nuovo decreto fissa le scadenze per richiedere i bonus

Photocredit: Pixabay

Il Decreto Rilancio ora ribattezzato in Decreto Agosto, ha confermato la possibilità di usufruire delle indennità COVID-19, ovvero i bonus di 600 euro e 1000 euro. Le domande, come previsto dalla bozza del decreto dovranno essere presentate entro una determinata scadenza, così riportato nella bozza:

Decorsi quindici giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto si decade dalla possibilità di richiedere l’indennità di cui agli articoli 78, 84, 85 e 98 del decreto-legge19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77.”

La scadenza è fissata a 15 giorni dopo l’entrata in vigore del decreto Agosto, ossia il giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Si presuppone che la pubblicazione possa avvenire intorno al 15 agosto, pertanto la scadenza delle domande sarà fissata entro la fine del mese.

Ecco chi decade dalla possibilità di richiedere il bonus:

L’articolo 84 del DL Rilancio, che stabilisce le scadenze, in particolare fa riferimento ai bonus previsti per:

  • Lavoratori intermittenti;
  • Lavoratori dello spettacolo iscritti al fondo pensioni apposito;
  • Lavoratori autonomi senza partita IVA;
  • Partite IVA e Co.co.co iscritte alla Gestione separata INPS;
  • Incaricati alle vendite domiciliari;
  • dipendenti stagionali del settore turismo e stabilimenti termali o anche in somministrazione;
  • lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • Lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’AGO (a questi ultimi spettano solo i 600 euro di aprile).

Per i professionisti iscritti alle casse di previdenza private, ancora in attesa della mensilità di maggio, la scadenza sarà presumibilmente la stessa, così come per il bonus di euro 500 per i lavoratori domestici (articolo 85 del decreto) e del bonus di 600 euro per i collaboratori sportivi, previsto dall’articolo 98 del decreto. Ovviamente per conoscere con certezza la data entro la quale sarà necessario inoltrare la domanda per evitare di incorrere in decadenze, bisognerà attendere la pubblicazione in gazzetta ufficiale.