Insalata in busta, quale scegliere

Come scegliere la nostra insalata preferita

La nuova normativa sul confezionamento e la conservazione dei cibi detta una serie di parametri strettamente vincolanti sulla sicurezza alimentare e sulla qualità che devono essere rispettati nel ciclo produttivo e nella distribuzione dei prodotti di quarta gamma.

Tutti i cibi devono avere una serie di requisiti molto stringenti per garantire la salute dei consumatori e per evitare pericolose frodi alimentari. Le verdure e i prodotti ortofrutticoli freschi dopo la raccolta sono sottoposti a processi tecnologici di minima entità finalizzati a garantirne la sicurezza igienica e la valorizzazione, seguendo le buone pratiche di lavorazione. In modo particolare l’insalata in busta è sotto esame.

L’insalata in busta non è tutta uguale

L’insalata in busta non è tutta uguale perché ci sono tante marche con caratteristiche specifiche, ci sono le insalate che puntano tutto sulla freschezza, quelle che invece propongono vitamine specifiche e così via. Ma quale scegliere?

Stare attenti agli ingredienti di certo è la prima cosa da fare. Si guarda quali vegetali sono stati messi all’interno e come sono stati conservati; più o meno conservanti vuole dire un cambiamento di gusto non indifferente. Il prodotto deve essere lavato e pronto al consumo, e il lavaggio ci deve garantire che tutti gli agenti patogeni sono stati neutralizzati. I controlli devono essere fatti lungo tutta la filiera produttiva e il tempo tra raccolta, preparazione e consumo devono essere brevi.

La catena del freddo

C’è l’obbligo per tutti i produttori e per la distribuzione di garantire il rispetto della catena del freddo a una temperatura uniforme e costantemente inferiore agli 8°C lungo tutto il percorso che va dalle linee di confezionamento ai banchi refrigerati dei punti vendita. Insomma è la catena del freddo l’unico vero conservante che tutela la freschezza e la qualità.

La sicurezza dei prodotti di quarta gamma, quindi anche le insalate in busta, è garantita proprio dai numerosi controlli che vengono effettuati lungo tutta la filiera produttiva e che i tempi che intercorrono tra la raccolta, la lavorazione e la vendita sono molto brevi affinché venga garantita la freschezza del prodotto. Prima di scegliere un’insalata in busta quindi occhi aperti.

 

Loading...
Valeria Fraquelli
Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche