Intolleranze e allergie: quali sono le più comuni tra i bambini

Intolleranza e allergia nei bambini quali sono le più comuni? E come affrontarle. Nel caso di positiviità ai test è opportuno prendere tutti gli accorgimenti necessari.

Photocredit pixabay

Le intolleranze alimentari così come le allergie sono patologie molto comuni nei bambini soprattutto nelle fasi di crescita quando i più piccoli cominciano a sperimentare nuovi cibi e alimenti più complessi e articolati. I sintomi dovuti a un’intolleranza sono quelli più comuni ad un malessere generale e possono causare mal di pancia, ma anche stanchezza ingiustificata, sonnolenza e mal di testa.

I sintomi sopra citati possono essere causati da un cibo o d’alcuni suoi elementi qualora si presentino in modo frequente è necessario attivare quelle ricerche necessarie per poter affrontare il problema. E’ opportuno rilevare che tra intolleranza e all’allergia c’è più di una differenza.

Gli esperti definiscono l’allergia alimentare  una reazione del sistema immunitario nei confronti di un alimento normalmente assunto senza problemi dalla popolazione generale, con effetti nocivi sulla salute, che si manifesta in tempi relativamente brevi, mentre l’intolleranza non coinvolge il sistema immunitario ed è causata da un alimento o d’alcune sue componenti con spiacevoli conseguenze quasi sempre non immediate.

Cosa fare nel caso di allergia e intolleranza?

Ovviamente la prima cosa da fare in caso di reazione allergica o intolleranza ad un alimento è rivolgersi ad un medico specialista che attuerà le dovute indagini per poter affrontare il problema. Tra gli elementi che più provocano reazioni allergiche soprattutto nei bambini c’è il lattosio, ma anche le uova e altri alimenti molti comuni come alcuni tipi di frutta o pesce. Individuare a cosa si è allergici è facile basta sottoporsi ad alcuni test e in caso d’esito positivo comportano l’immediata eliminazione dalla dieta dell’alimento incriminato.