Isee 2021: a che cosa serve, come si presenta e quando scade?

Manca poco alla fine dell'anno solare, a breve si potrà compilare la nuova DSU per richiedere l'Isee 2021. Ecco tutto quello che dovete sapere su questo documento importante

Aggiorniamo con delle news questa nostra mini guida, scritta poco prima della fine dell’anno fiscale 2020. L’argomento è il nuovo Indicatore della Situazione Economica Equivalente, ovvero: Isee 2021. Quest’anno è importante presentare il nuovo modello entro la fine del 31 gennaio come spiegato dall’Inps.

Un appuntamento fisso per famiglie, padri separati, disoccupati e studenti universitari. All’Inps, nei Caf o dai commercialisti per compilare il famoso insieme di moduli che servono a calcolare la ricchezza delle famiglie. Un valore importante da attestare per richiedere l’accesso a prestazioni sociali e assistenziali come il reddito di cittadinanza.

- Advertisement -

Dal 2019, chi deve consegnare i moduli Isee, troverà nell’Inps e anche online tantissimi strumenti digitali che consentono l’autocompilazione del modello. Inoltre, con il Decreto Crescita degli anni scorsi sono state chiarite e aggiunte alcune novità.

Partiamo proprio dalla scadenza e dalla validità dell’Isee 2021

Tutti gli Isee compilati hanno validità dal momento in cui si presentano fino al 31 dicembre dell’anno solare in corso.

- Advertisement -
  • Esempio. Se voi compilate l’Isee 2020 adesso e lo presentate oggi o domani, la sua validità sarà fino al 31 dicembre 2020.
  • Conseguenza. La compilazione dell’Isee 2021 può iniziare dal 1 gennaio 2021 ed essere presentato in qualsiasi giorno dell’anno, sulla base della necessità, il suo valore come abbiamo scritto varrà sempre fino alla fine dell’anno solare in corso. Quest’anno per tantissimi modelli e necessità è meglio presentarlo entro il 31 gennaio 2021.

Che redditi si riportano all’interno dell’Isee annuale e quindi per la futura versione 2021? Ebbene, come per la dichiarazione dei redditi si riportano di dati patrimoniali e reddituali (appunto la dichiarazione, il 730 o il modello unico) presentato due anni prima. Con il Decreto Crescita del 4 aprile 2019, si è stabilito e confermato che per il calcolo Isee 2021 si dovrà presentare i documenti relativi al 2019.

Come si presenta il nuovo Isee?

Il modo più semplice di farsi rilasciare l’Isee è attraverso l’Inps online. L’Agenzia delle Entrate incaricata a fornire parte dei dati della DSU dal suo sito rimanda direttamente alla pagina dedicata dell’Istituto.

- Advertisement -

Il cittadino non compila l’ISEE ma la Dichiarazione Sostitutiva Unica conosciuta con la sigla DSU. Questa servirà all’Inps per calcolare il valore dell’Isee annuale.

Si tratta del documento contenente dati anagrafici, reddituali e patrimoniali dell’intero nucleo famigliare. Il modulo può essere richiesto al Comune, al Caf o direttamente all’Inps. Molti commercialisti e CAF convenzionati hanno anche dei moduli digitali da inviare direttamente all’Inps.

L’ente previdenziale rilascerà l’Isee dopo circa dieci giorni, un tempo necessario per confrontare i dati dichiarati dall’utente con le varie banche dati istituzionali.

Iole Di Cristofalo
Iole Di Cristofalo
Articolista e web copywriter