L’Orologio dell’Apocalisse: quanti secondi mancano alla fine del Mondo

È stato aggiornato l'Orologio dell'Apocalisse, il ciclo vitale della Terra si starebbe concludendo, ecco quello affermato dagli scienziati del Bullettin of the Anatomic Scientists

Secondo gli scienziati del Bullettin of the Anatomic Scientists, che hanno aggiornato l’Orologio dell’Apocalisse, alla fine del Mondo mancherebbero solo 100 secondi. Ma come si è arrivati a questa conclusione?

L’Orologio dell’Apocalisse: Perché il Mondo starebbe per finire

Il nostro Pianeta, purtroppo, da troppi anni è flagellato dalla cyber-disinformazione, dalle guerre e dai cambiamenti climatici. Tutti fattori questi che, secondo gli scienziati atomici, hanno contribuito a portare all’avvicinarsi della fine del Mondo.

Infatti, recentemente è stato aggiornato il Doomsay Clock (il simbolico Orologio dell’Apocalisse), il quale adesso segnerebbe la distruzione della Terra a soli 100 secondi dallo scoccare della mezzanotte.

Ovviamente, l’ora questa presunta Apocalisse è puramente rappresentativa, anche se questa è la prima volta che le lancette, abbassando drasticamente l’intervallo di tempo, sono state posizionate a meno di 2 minuti.

Questo messaggio, che risale a ieri 23 Gennaio 2020, è stato lanciato dal gruppo del Bullettin of the Anatomic Scientists, che opera dal lontano 1945.

Sostanzialmente, questo gruppo di esperti si occupa non solo studiare le minacce, come appunto lo sono i cambiamenti climatici e le possibili guerre nucleari. Il loro lavoro, è anche orientato verso il progredire sia dell’Intelligenza Artificiale (AI), sia delle Biotecnologie.

E, prima di correre il rischio di creare allarmismi, ci teniamo a sottolineare che l’ora della fine del Mondo è solo ipotetica, in quanto secondo gli Scienziati le causa citate sopra rappresentano un avvicinamento dell’Apocalisse.

Di seguito, riportiamo quanto hanno detto, in merito alla questione, il Presidente e il co-Presidente del Bollettino.

Le dichiarazioni di Rachel Bonson, Presidente e CEO del Bullettin

Ora stiamo esprimendo quanto è vicino il mondo alla catastrofe in pochi secondi, non ore o addirittura minuti. La Terra sta affrontando una vera emergenza, uno stato assolutamente inaccettabile che elimina ogni margine di errore e ritardo.

Le parole di Jerry Brown, ex Governatore della California e co-Presidente del Bullettin, alla BNC

La rivalità e l’ostilità fra superpotenze aumenta la possibilità di un errore nucleare. Il cambiamento climatico sta peggiorando la crisi: è il momento di muoversi.