La Faida Oasis Liam Gallagher minaccia la cognata

La Faida Oasis. Liam Gallagher minaccia la cognata via sms

Oasis in concerto
Oasis in concerto

La Faida Oasis. Liam Gallagher minaccia la cognata via sms

La Faida Oasis prosegue ormai da 10 anni e i litigi tra i fratelli Gallagher non si contano più. L’ultimo in ordine di arrivo è del 2 luglio di quest’anno e vede protagonisti: Liam, Nole e sua moglie Sara McDonald. Liam avrebbe inviato un sms minaccioso a Sara McDonald (Attuale moglie di Noel) invitandola a stare ‘molto attenta’.

La Faida Oasis Scontro Liam – Sara

Tutto ha avuto inizio dopo la pubblicazione da parte di Sara McDonald di un commento poco rispettoso sul cognato. Commento, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, ha fatto ben presto il giro del web, arrivando anche a Liam Gallagher. Nel messaggio incriminato, la cognata Sara McDonald definisce l’ex Oasis come un personaggio ‘piuttosto datato’. Una critica non presa bene da Liam che ha scatenato il suo attacco diretto alla cognata. La critica si riferiva alla recente esibizione dell’ex Oasis Liam al Festival di Glastonbury.

Liam e l’sms di minaccia

Quella critica ha riacceso la rivalità tra fratelli e la risposta di Liam non si è fatta attendere, solo che ha utilizzato sua nipote per far recapitare il messaggio alla cognata. Infatti, l’ex Oasis ha inviato l’sms incriminato ad Anais Gallagher (19 anni) figlia di Noel: “Dici alla tua matrigna di fare molta attenzione”. Una minaccia molto velata ma pur sempre una minaccia.

Noel: “Sei sempre stato bravo a minacciare le donne vero?”

A questo punto della vicenda è intervenuto Noel Gallagher che attraverso il suo profilo Twitter si è scagliato contro il fratello. Rendendo pubblico anche l’sms di minaccia ricevuto dalla moglie.

“Quindi stai mandando messaggi minacciosi tramite mia figlia adolescente, vero?”. E anche “Sei sempre stato bravo a minacciare le donne, vero? Che cosa hai intenzione di fare ora? Afferrare mia moglie per la gola per mostrarle chi è il capo?”.

 

Potrebbero interessarti anche