La giornata che invita a spegnere le sigarette

Tante buone ragioni per smettere di fumare.

La giornata mondiale contro il tabacco invita davvero tutti e per sempre a spegnere le sigarette. Il vizio del fumo è molto più diffuso di quanto si pensi e sono ancora tanti, troppi coloro che perdono la vita a causa di problematiche legate alla nicotina, quel micidiale componente delle sigarette che a lungo andare causa problemi di salute anche molto seri come il terribile cancro al polmone.

L’Istituto Mondiale della Sanità ha calcolato che le sigarette uccidono ogni anno ben 7 milioni di persone nel mondo, tra cui quasi un milione per le conseguenze del fumo passivo, cifre che fanno riflettere e che mettono in evidenza la gravità della situazione. Anche se ormai in quasi tutti i Paesi del mondo è vietato fumare nei luoghi pubblici chiusi e frequentati anche da donne, bambini, disabili ed anziani come scuole, ospedali, locali di intrattenimento come ristoranti, bar, pub, cinema e discoteche sono ancora tanti coloro che continuano a fumare mettendo a serio rischio la loro salute e quella di chi li circonda. Il fumo passivo, infatti, anche se indiretto può avere le stesse letali conseguenze di quello attivo soprattutto nei soggetti più deboli come i bambini e le donne in stato di gravidanza.

Sono preoccupanti soprattutto i dati che riguardano i giovanissimi perché l’età in cui si inizia a fumare si è abbassata sempre di più e sono tanti i ragazzini e le ragazzine che già a 13 anni hanno il loro primo approccio con le sigarette. Negli adolescenti gli effetti del fumo sul fisico che sta lentamente maturando per prepararsi all’età adulta sono davvero nefasti e possono anche dare origine a gravi scompensi e ritardi nello sviluppo, oltre che impedire il corretto funzionamento dell’apparato polmonare, cardio circolatorio e anche riproduttivo.

Chi inizia a fumare presto ha molte più probabilità di non riuscire ad avere figli rispetto a chi non fuma o, per le donne, di andare incontro a gravidanze a rischio e parti particolarmente difficili, tutte buone ragioni per smettere per sempre con il vizio del fumo ed imparare ad amare se stessi ed il proprio corpo.

 

Sono una ragazza di trenta anni con Laurea triennale in Studi Internazionali e Laurea magistrale in Scienze del governo e dell'amministrazione; ho anche frequentato un Master e vari corsi post laurea. Conosco oltre all'italiano, inglese e francese e il tedesco a livello base. Le mie passioni sono leggere, scrivere di attualità, ambiente e animali e viaggiare per scoprire sempre posti nuovi. Oltre che per Quotidian Post scrivo anche per Prima Pagina on line, Notiziario Estero e Report Difesa. Ho anche un blog personale http://valeryworldblog.com
Potrebbero interessarti anche