La Juve non può più aspettare Pogba

La Juve vuol tenere il giocatore ma chiederà una modifica delle condizioni. Gli 8 milioni di ingaggio sono insostenibili.

Paul Pogba ha un percorso a ostacoli da affrontare prima di tornare a lavorare con la squadra, ma la Juve non può aspettarlo ancora.

Come la Juve sta gestendo il caso Pogba

Dagli Stati Uniti d’America arrivano le parole di Massimiliano Allegri sulla nuova stagione bianconera. Ai microfoni de La Gazzetta dello Sport e di Tuttosport, fra gli altri argomenti, il tecnico si è soffermato sulle condizioni di Paul Pogba. “In questa fase sta svolgendo un lavoro differenziato: l’obiettivo è cercare di recuperarlo il prima possibile, ma al momento non sappiamo quando potrà ritornare ad allenarsi con il resto del gruppo. Bisognerà aspettare almeno un mese per capire se potrà essere a disposizione della squadra”. Il percorso di rientro è ancora lungo e gli spettri della scorsa stagione non si sono dileguati ancora. Il ritorno del figliol prodigo è fino ad ora un vero e proprio fallimento. Ad oggi la Juve non può permettersi di aspettare Pogba ancora a lungo.

- Advertisement -

Le condizioni della Vecchia Signora

La Juve vuole un lieto fine, ma chiederà una modifica delle condizioni. Gli 8 milioni di ingaggio sono insostenibili per una squadra che ha problemi a far quadrare i conti. Dietro l’angolo, a togliere le castagne dal fuoco potrebbe esserci l’Arabia Saudita, con un’offerta che finora la società non considera.

Al via Taobuk 2024

Si alza il sipario su Taobuk - Taormina International Book Festival, il festival internazionale ideato e diretto da Antonella Ferrara. Fino al 24 giugno, Taobuk porterà a Taormina...