Le evoluzioni del web i nuovi e-commerce al femminile

generazione-web

L’Italia sta attraversando un grave momento di crisi sofferta, maggiormente, dai commercianti e, molti di loro, si sono visti costretti a chiudere bottega.
Questa crisi sembra aver rafforzato gli e-commerce che stanno facendo passi da giganti espandendosi velocemente.
In Italia, tale fenomeno, non veniva visto di buon occhio fino a poco tempo fa ma, ora, gli italiani sembrano maggiormente più propensi all’acquisto online.

C’è da dire che l’uso del web influenza molto sugli acquisti per vari motivi: si possono infatti visitare centinaia di e-commerce da ogni parte del mondo che vendono l’articolo desiderato, infatti, i prezzi risultano competitivi rispetto ad un negozio fisico e questo porta, inesorabilmente, a scegliere di acquistare online.
La possibilità di reperire oggetti rari e particolari è allettante per un’acquirente come è allettante fare tutto ciò comodamente seduti sul proprio divano.

Loading...

Sempre più donne iniziano a dedicarsi a questo genere di attività. Il lavoro online infatti risulta essere molto amato dal sesso femminile che si sta affermando notevolmente in questo genere di attività negli ultimi tempi.

In Italia ci sono più donne che intraprendono attività online che uomini.
Stancante come un lavoro tradizionale, con orari flessibili e la possibilità di svolgere la propria attività da casa sono le maggiori cause che portano le donne a scegliere di diventare imprenditrici nel web.

Le donne che scelgono questo percorso lavorativo non fanno mai una scelta impulsiva ma la ponderano nel tempo.
Spesso questa scelta avviene durante il periodo di maternità perché si rendono conto di voler essere vicine ai loro figli pur non rinunciando a lavorare.

Ovviamente tutto parte da una passione ed è per questo motivo che molte aprono un e-commerce per vendere oggetti che loro stesse realizzano, o per vendere prodotti dell’infanzia, così da rimanere legate al mondo delle mamme.
Tante sono le donne scelgono un lavoro indipendente, e fruttano la buona corrente del web.

Vediamo, ora, le motivazioni principali che spingono le donne verso il lavoro online.

baby-biting-arm-of-woman– 1 Gestione casa e lavoro.
Sembra essere uno dei motivi principali per cui sempre più donne scelgono di lavorare online, infatti riescono, lavorando da casa, a gestire meglio il lavoro e ad essere le consuete casalinghe di sempre.
– Spazio familiare.
Ebbene sì, lavorando online, non si toglie spazio alla famiglia.
I figli non vengono lasciati coi nonni o con la tata.
Coi lavori tradizionali le donne tendevano a trascurare sia figli che marito e quindi sempre più spesso si trovavano a fare una scelta tra carriera e famiglia.
– Libertà.
La libertà lavorando online è da intendere con libertà dagli orari obbligati di un tradizionale lavoro. Infatti lavorando online ogni donna sceglie gli orari a lei più comodi per svolgere le sue mansioni. Oltre alla libertà oraria si ha anche la libertà di scegliere il posto. Non sempre, chi lavora online, lo fa da casa. Si potrà lavorare anche in un bar o in qualsiasi altro posto ci fa comodo.

– Imprenditrici di se stesse.
Questo tipo di lavoro permette, a tutte le donne che lo svolgono, di essere imprenditrici di se stesse evitando, quindi, di obbedire agli ordini di un eventuale capo, cosa molto frequente nei lavori tradizionali.
I lavori da poter svolgere dal proprio domicilio sono:
– Telelavoro.
Molte donne scelgono di essere dipendenti di alcune società. Lavoro che si potrà svolgere dalla propria abitazione attraverso un telefono e una connessione a internet.
– Freelance.
Chi svolge questo tipo di lavoro è da considerarsi come un libero professionista. Si potrà scegliere se lavorare full-time o part-time. Il lavoro del freelance è molto richiesto in vari settori.
– Aprire un’e-commerce.
Il lavoro imprenditoriale è quello più ambito dalle donne che sempre più frequentemente aprono questo tipo di attività.
Il quadro fiscale è uguale a quello di un tradizionale negozio ma si abbattono i prezzi dei costi fissi e gestionali.

VANTAGGI DI APRIRE UN SITO E-COMMERCE.
– 1 Costi.
Aprire un sito di e-commerce ha costi ridotti rispetto ad un negozio fisico. Non si hanno, infatti, spese riguardanti fitto mensile, bollette varie e non ha bisogno di molto persone per essere gestito.

– 2 Vendita diretta.
Non ci saranno intermediari tra il negozio e l’acquirente.
La vendita è diretta e di conseguenza i costi si abbattono.
Questo si ripercuote sul prezzo finale del prodotto, notevolmente più basso, rispetto ai negozi tradizionali e questo rende gli e-commerce preferiti dagli acquirenti rispetto ad un negozio tradizionale.

– 3 Vendita 24/7.
La vendita su un sito e-commerce è aperta 24 ore al giorno e 7 giorni su 7.
I clienti hanno facoltà di acquistare anche in orari in cui un normale negozio è chiuso.
Questo è impensabile per un esercizio commerciale tradizionale.

– 4 Burocrazia.
Le attività più problematiche di un negozio tradizionale come: ordini, fatturazioni e le attività amministrative sono più rapide in un e-commerce perché vengono svolte tutte online.

– 5 Magazzino.
Anche il magazzino sarà gestito completamente online attraverso degli appositi software che rendono tutto più semplice.

Ci sono, però anche delle condizioni sfavorevoli aprendo un e-commerce.

SVANTAGGI.
– 1 Contatto fisico.
Molti utenti amano avere un contatto fisico con una persona quando devono fare acquisti sia per ricevere assistenza immediata, consigli e sia per avere un impatto visivo con una persona che si occupa di lui mentre acquista. Questo non è possibile in un e-commerce.

– 2 Toccare con mano.
Molti acquirenti vogliono toccare con mano ciò che stanno per comprare.
– 3 Metodo di pagamento.
Pagare online porta agli utenti più pignoli un senso di sfiducia, paura di essere truffati.

Tutti questi svantaggi vengono accantonati da quasi tutti gli utenti preferendo sempre di più gli acquisti online a quelli tradizionali.