Liquori fatti in casa, come prepararli e le 5 migliori ricette

Ecco 5 ricette facili e veloci di liquori alla portata di tutti per un gustoso digestivo per concludere i pasti

Alcuni decenni fa a termine del pranzo domenicale era usanza bere “un liquorino“, generalmente agli agrumi o alle erbe, il cosiddetto amaro. Si tratta di un’usanza che proviene dall’Italia e che porta sulle tavole liquori fortemente aromatici utilizzati per le loro proprietà digestive a fine pasto o sfruttati come tonici. In questo articolo non solo vi spiegheremo tutti i vari step per fare un liquore in casa, ma vi consiglieremo le migliori 5 ricette dei liquori fatti in casa.

Regole per un ottimo liquore fatto in casa

L’ingrediente base dei liquori artigianali è l’alcool etilico o le acquaviti, a cui vengono aggiunti in fase di preparazione, sostanze aromatiche e zucchero. Con acquavite si intendeva un alcool proveniente dalla distillazione del vino. Oggi con questo termine si comprende tutti i prodotti alcolici anche provenienti da sostanze diverse dalla vite, senza aggiunta di zucchero e aromi.

- Advertisement -

I liquori si distinguono in liquori ottenuti per macerazione, per autodistillazione o per macerazione di oli essenziali (fabbricati a freddo) e quelli ottenuti per distillazione e per digestione simile alla macerazione ma avuta a una temperatura che va dai 25° ai 50° (fabbricati a caldo).

Preparazione autodistillazione

Esiste un metodo semplice e sicuro per creare liquori anche in casa: l’autodistillazione. Per realizzare questo processo, è necessario procurarsi un barattolo di vetro ermeticamente chiuso con un tappo di sughero e un ago con uno spago sottile che lo attraversa. Il barattolo dovrà avere una capacità di circa due litri. Iniziamo versando un litro di alcool a 95 gradi nel barattolo e prepariamo un sacchetto di garza doppia o di tela sottile con gli ingredienti indicati dalla ricetta. Una volta chiuso il sacchetto con uno spago abbastanza lungo, lo infiliamo nell’ago da lana e lo attraversiamo nel tappo di sughero.

- Advertisement -

A questo punto bisogna sospendere il sacchetto attaccato al tappo in modo che si trovi a qualche centimetro sopra l’alcool. Dopo aver fissato lo spago all’esterno del tappo con la ceralacca o con la paraffina solida sciolta, copriamo sempre l’esterno del tappo e il bordo dell’imboccatura con la paraffina per evitare la fuoriuscita dei vapori.

L’alcool emana vapori che, attraverso la garza, si impregnano degli oli essenziali degli ingredienti contenuti nel sacchetto, diventando più pesanti e precipitando nel barattolo. Questo processo di distillazione continuerà per 60/90 giorni, fino all’esaurimento delle sostanze aromatiche. A questo punto, è possibile aggiungere allo spirito uno sciroppo di zucchero fatto precedentemente a caldo e raffreddato.

- Advertisement -

Preparazione macerazione

Per la preparazione del liquore fatto in casa è essenziale la fase della macerazione che consiste nel lasciare all’interno di barattoli ermetici (si consigliano contenitori in vetro), l’alcool insieme alle bucce, erbe, alla frutta, fiori e semi, radici, per un lasso di tempo che varia a seconda del tipo di liquore che si vorrà ottenere. La macerazione che durerà meno di una settimana, non sarà valida. È necessario che le sostanze messe a macerare nell’alcool vengano opportunamente preparate per cedere nel minor tempo possibile tutti i loro principi attivi. In un mortaio verranno pestate finemente le sostanze secche, mentre fiori, frutta, radici tenere, scorze e bucce vengono sminuzzate in piccole parti.

Passato il tempo della macerazione, si spreme il liquido dalle sostanze vegetali. Per riuscire bene in questa operazione servirebbe come strumento un piccolo torchio ma vanno bene anche una centrifuga o una tela di lino sottile. Il liquido è bene filtrarlo più volte, prima di unirlo al resto, in questa operazione di spremitura.
La filtrazione si può ottenere con tele, cotone idrofilo, garze e filtri di carta appositi per liquori.

Gli ingredienti per un ottimo liquore fatto in casa sono:

1. L’alcool con una gradazione molto alta che va dai 90° ai 95° e che non deve essere mai inferiore ai 15°;

2. L’acqua si viene utilizzata per abbassare la gradazione alcolica. L’acqua viene anche usata nella preparazione dello sciroppo e deve essere pura;

3. Lo zucchero è un ingrediente molto importante per la preparazione del liquore, infatti secondo la percentuale utilizzata origina addirittura una classificazione del liquore: Ordinari (12/15% zucchero, alcool 23°, acqua a completamento); Semifini (25% zucchero, alcool 30%, acqua a completamento); Fini (zucchero 45%, alcool 35%, acqua a completamento); Finissimi o sopraffini (zucchero 56%, alcool 60%, acqua a completamento).

4. Scegliere scorze di frutta non trattata, fiori e radici o semi di qualità

Per produrre liquori e amari, è possibile utilizzare zuccheri non raffinati insieme a quelli comuni, ma per i liquori di qualità superiore, è necessario utilizzare zucchero bianco di alta qualità.

Ci sono due modi per preparare lo sciroppo: a caldo o a freddo

Per preparare lo sciroppo a caldo, occorre prendere 1 litro di acqua e 1,750 grammi di zucchero raffinato. Versare l’acqua e lo zucchero in un recipiente e portare a ebollizione, mescolando. Dopo circa due minuti di ebollizione, spegnere il fuoco, coprire con un coperchio e aspettare che si raffreddi completamente. Aggiungere poi il liquore. Se la ricetta prevede quantità diverse, è necessario fare una proporzione tenendo presente che lo zucchero utilizzato deve essere il 65-75% in più del peso dell’acqua.

Per la preparazione dello sciroppo a freddo, invece, si versa 1,800 grammi di zucchero in un litro d’acqua, una percentuale leggermente più alta rispetto alla preparazione a caldo perché in questo caso l’acqua non si riduce per evaporazione. Noi consigliamo per i liquori, la preparazione a caldo perché preferibile a quella a freddo.

Uno dei must tra i liquori fatti in casa è sicuramente il limoncello, dal gusto forte e allo stesso tempo delicato grazie alle note agrumate, adatto come digestivo a fine cena oppure per accompagnare un dolce. Una delle migliori ricette che abbiamo provato e testato è quella del sito Informaebelli.it con la ricetta tradizionale su come fare il limoncello fatto in casa, oppure ci è piaciuto molto il liquore al gianduiotto.

5 migliori ricette di liquori fatti in casa

1. Ricetta Baileys fatto in casa

Il Baileys è una ricetta facile e veloce che si può fare in soli 10 minuti.

Gli ingredienti di cui avremo bisogno sono:

  • 200ml di latte condensato,
  • 150ml di panna fresca,
  • 200ml di Whiskey,
  • 4 cucchiaini di caramello,
  • 1/2 cucchiaino di cacao,
  • 1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di caffè solubile

Il procedimento per la preparazione di questo liquore è alla portata di tutti.

In una ciotola bisogna unire il latte condensato con il caffè, la panna, la vaniglia e il cacao. Successivamente mescolando il tutto rendiamo il composto omogeneo. Aggiungete il Whiskey e il caramello continuando a mescolare. Il quarto passaggio della ricetta prevede di filtrare tutto il composto in modo da eliminare eventuali grumi, e versarlo in una bottiglia da liquore di vetro sterilizzata. Bisogna poi far riposare il nostro Baileys qualche giorno per far amalgamare bene tutti gli ingredienti contenuti al suo interno. Si consiglia di tenerlo in frigo per 24 ore prima di servirlo a tavola. Ed ecco pronta la prima facile ricetta di liquore fatto in casa.

2. Ricetta del liquore al caffè

Una imperdibile ricetta è quella del liquore al caffè fatto in casa.

Di cosa abbiamo bisogno per farlo anche noi? Ci servirà

  • mezzo litro di caffè,
  • 500g di zucchero,
  • 300ml di alcool a 95°
  • una stecca di vaniglia (facoltativa).

Per prima cosa preparate una Moka da mezzo litro e versatela in una brocca graduata in modo da essere certi di aver raggiunto la quantità giusta; versatelo poi in un pentolino dal doppio fondo con bordi alti. Unite lo zucchero, accendete il fuoco a fiamma bassa e, con l’aiuto di un cucchiaino in legno, iniziate a mescolare fino a quando non sarà completamente sciolto. Se volete potete aromatizzare il vostro liquore al caffè con la stecca di vaniglia, aprendola e raschiando la polpa con la punta di un coltellino aggiungendola al caffè.

Continuate a girare, quindi spegnete la fiamma e lasciate riposare. Una volta che il caffè sarà freddo, aggiungete l’alcool e continuate a mescolare. A questo punto versate il liquore in una bottiglia in vetro, precedentemente lavata e asciugata. Chiudere bene la bottiglia e lasciate riposare per un periodo di 15 giorni, avendo cura di capovolgere la bottiglia di tanto in tanto per sciogliere lo zucchero che si depositerà sul fondo. Trascorso il tempo, trasferite la bottiglia in frigo per 3 ore in modo da servire e gustare freddo il liquore a tavola.

3. Ricetta liquore nocino

Il nocino è un liquore tipico di Modena diffuso in tutta Italia che va preparato all’inizio dell’estate per poi gustarlo tutto l’inverno.

Abbiamo bisogno di 30 minuti per la preparazione e semplici ingredienti ovvero,

  • 1 kg di noci,
  • 880g di zucchero
  • 1 litro di alcool puro a 95°

Per prima cosa pulite le noci con un panno umido e lasciatele asciugare. Tagliatele in quattro parti, con l’ausilio di coltello in ceramica, e sistematele in un grande barattolo in vetro dall’apertura larga e privo di guarnizioni in gomma. Aggiungete lo zucchero, chiudete il barattolo e tenetelo in una zona soleggiata per 2 giorni. Trascorso questo periodo, versate all’interno del barattolo l’alcool a 95° e mescolate. Sistemate successivamente il barattolo vicino una finestra in modo che sia esposto ai raggi solari almeno per metà giornata. Lasciate in infusione per circa 45-60 giorni, agitando ogni tanto il barattolo per mescolarne il contenuto al suo interno. Una volta pronto, filtrate con un panno lavato senza uso di detersivi, e imbottigliate il liquore.

Il vostro nocino è pronto per essere sorseggiato.

4. Ricetta liquore alle 13 erbe

Per la realizzazione del liquore alle 13 erbe fatto in casa abbiamo bisogno di 30 minuti per la sua preparazione e di alcuni ingredienti.

Gli ingredienti che utilizzeremo sono

  • 3 foglie di salvia,
  • 3 di basilico,
  • 3 di rosmarino,
  • 3 foglie di bacche di ginepro,
  • 400g di acqua,
  • 3 foglie di menta,
  • 3 di limone,
  • 3 pizzichi di fiori di camomilla,
  • 1/2 stecca di cannella,
  • 400g di alcool,
  • 3 foglie di erba cipollina,
  • 3 di alloro secco,
  • 3 chiodi di garofano,
  • 400g di zucchero,
  • 3 foglie di melissa

Il procedimento è molto semplice. Bisogna mettere in infusione in un vaso di vetro tutte le erbe e le spezie in alcool. Lasciate riposare per 3 giorni. Passato questo tempo sciogliete lo zucchero in acqua calda e lasciate raffreddare. Successivamente va aggiunto lo sciroppo così preparato all’infuso. Poi chiudete e lasciate riposare per altri 3 giorni. A questo punto il nostro liquore è quasi pronto. Lo trasferiamo quindi in una bottiglia di vetro lavata ed asciugata. E il liquore alle 13 erbe fatto in casa è pronto per essere bevuto come digestivo.

5. Ricetta liquore al cioccolato

Una ricetta facile e gustosa è il liquore al cioccolato che è molto economica e alla portata di tutti.

Per preparare questo liquore ci vogliono solo 10 minuti. Avete capito bene! Ci vuole veramente poco.

Gli ingredienti che ci serviranno sono

  • 750g di latte intero,
  • 250g di panna fresca liquida,
  • 100g di cacao amaro in polvere,
  • 250g di zucchero,
  • 150g di alcool puro
  • 100g di cioccolato fondente

Per preparare il liquore cominciate unendo il latte e la panna in una pentola capiente. Aggiungete lo zucchero e cominciate a far scaldare il composto. Unite anche il cacao. Cominciate ad amalgamare con una frusta per evitare la formazione di grumi. Continuando a mescolare portate dolcemente a bollore. Lasciate sobbollire per circa 10 minuti, continuando a girare; quindi unite il cioccolato tritato grossolanamente.

Amalgamate con cura fino a farlo sciogliere, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Aggiungete infine l’alcool, e girate con una frusta anch’esso. Filtrate il composto attraverso un colino a maglie strette, in modo da scongiurare eventuali grumi residui. Distribuite il liquore al cioccolato in bottiglie pulite e completamente asciutte. Chiudete ermeticamente le bottiglie e lasciate maturare il liquore per 20-30 giorni prima del consumo, così che il sapore dell’alcool risulti morbido e poco invadente.

Al via Taobuk 2024

Si alza il sipario su Taobuk - Taormina International Book Festival, il festival internazionale ideato e diretto da Antonella Ferrara. Fino al 24 giugno, Taobuk porterà a Taormina...