Lombardia, via alla terza dose. Vaccini nella fascia 5-11 anni?

La regione Lombardia è in attesa di indicazioni dall'Iss per quanto riguarda la vaccinazione dei piccolissimi dai 5 agli 11 anni. "Noi ci atteniamo alle disposizioni che arrivano dagli organi scientifici, dall'Istituto superiore di Sanità e dal Comitato tecnico-scientifico. Se dovessero aprire anche a questa categoria, noi siamo pronti a farlo", dice il presidente Attilio Fontana

La regione Lombardia è in attesa di indicazioni dall’Iss per quanto riguarda la vaccinazione dei piccolissimi dai 5 agli 11 anni. “Noi ci atteniamo alle disposizioni che arrivano dagli organi scientifici, dall’Istituto superiore di Sanità e dal Comitato tecnico-scientifico. Se dovessero aprire anche a questa categoria, noi siamo pronti a farlo”.

Così ha detto il presidente della Lombardia Attilio Fontana a Zapping su Rai Radio 1 . Aggiungendo: “Da noi ha avuto anche un notevole riscontro la vaccinazione dei ragazzi dai 12 ai 19 anni”.

- Advertisement -

Intanto, la Regione parte con la terza dose. Il ciclo vaccinale a 3 dosi è previsto per le persone immunocompromesse (trapiantati e gravi immunodepressi) e la dose addizionale deve essere somministrata almeno dopo 4 settimane dalla seconda dose. È utilizzabile indifferentemente uno dei vaccini mRNA.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.