Lumaca cannibale è immune agli antiparassitari

limaccia

Allarme degli scienziati per la proliferazione delle lumache cannibali, divenute immuni agli antiparassitari.

Le lumache cannibali, conosciute come limacce spagnole, sono delle creature che si nutrono oltre di vegetali anche di lumache più piccole, anche della loro stessa specie.

Sono divenute immuni alle misure di controllo dei parassiti che normalmente uccidono i loro simili.
Il clima degli ultimi periodi, caldo, con piogge costanti e l’inverno mite hanno creato condizioni di crescita perfetta per le lumache cannibali, che si sono raddoppiate.
Il dottor Ian Bedford, capo della entomologia presso il John Innes Centre di Norwich, Norfolk, ne ha studiato la specie, individuando una nuova razza che è capace di cibarsi anche di un topo morto.
La lumaca spagnola, limaccia, è un predatore vorace che può sopravvivere mangiando molti antiparassitari, prima di averne gli effetti indesiderati. il nome originale è Arion Lusitanicus, proviene dalla penisola iberica, ha iniziato a diffondersi in europa circa 30 anni fa, viaggiando sotto forma di uova nel terreno delle piante in vaso. Si riproduce molto velocemente essendo ermafrodita, e risulta molto aggressiva e vorace. Rappresenta una grande minaccia per il mondo, poiché la razza della lumaca detta anche assassina può aumentare in modo estremamente rapido. Possiedono organi sia maschili che femminili e possono fecondare le proprie uova. Un unico esemplare è in grado di produrre fino a 400 uova.
Le limacce adulte raggiungono gli 8 – 15 cm e sono di colore marrone.da non confondere con un’altra razza la lumaca nera, innocua.
Il Dr Ian Bedford dopo aver inviato dei campioni per l’identificazione di questa razza mutata,  ha asserito che :

“Con il clima invernale mite e le condizioni che abbiamo visto in primavera ci aspettiamo un loro ritorno in questi mesi caldi estivi.”

Loading...

I ricercatori sono preoccupati poiché temono una prolificazione esagerata di questa lumaca, nello scorso periodo di aprile si avvistarono oltre 350 lumache in un giorno, ma un’improvvisa ondata di freddo le uccise rallentando la loro espansione.
Si teme che con il riscaldamento del clima si potrebbe innescare una frenesia di procreazione.
Il team di Bedford sta cercando di ottenere finanziamenti per la ricerca sulle lumache cannibali, prima che ci sia una grossa invasione con la conseguenza della distruzione  delle colture.
Potrebbero diffondersi in tutto il mondo tramite l’esportazione di vegetali, e gravare in modo irreparabile sulla produzione delle verdure. Gli esperti temono che possa crearsi una specie mutante tramite l’incrocio tra le razze autoctone, che svolgono un ruolo fondamentale nel nostro ecosistema. La nuova versione mutante sarebbe resistente a tutte le forme di controllo degli anti-parassitari.
Dr Bedford ha avvertito:

“La lumaca spagnola è un predatore vorace che può sopravvivere mangiando fino a 20 pellet antilumaca prima di avvertirne alcuni sintomi.”

Allan Cavill, della nazionale di ripartizione Society, ha informato con una consulenza i giardinieri per sventare un’invasione improvvisa della lumaca cannibale. Ha consigliato:

“E molto meglio irrigare le piante di mattina, così da permettere all’acqua di evaporare prima che le lumache diventino attive. Il momento peggiore per annaffiarle è di notte. “

 

Un’alternativa ecologica è la birra. Creare una trappola riempita con la birra, attirerà le lumache cannibali, che vi cadranno dentro annegando. Essendo lumache spagnole voraci di altri loro simili, altre presto le seguiranno. Ma questo è un rimedio che nel caso di una grande invasioni sarebbe vano. La paura più grande per gli scienziati sta nel combattere una larga diffusione improvvisa che non potrebbe essere trattata con antiparassitari poiché la nuova specie mutante ne sarebbe immune.

 

Potrebbero interessarti anche