Marion Cotillard, bella e talentuosa

Marion-Cotillard,_650x435

L’attrice francese Marion Cotillard (30 settembre 1975) è figlia d’arte, il padre è regista e attore teatrale, la madre attrice. L’interprete ha sempre vissuto nel mondo della recitazione e della creatività.

Ciò non significa che tutto sia stato semplice per lei. Infatti, dopo alcune parti minori e qualche momento di sconforto, vede l’affermazione nella sua terra natia grazie alla partecipazione al film Taxxi (1998) di Luc Besson ed ai suoi seguiti. Lavora ad opere di successo francesi come Ma vie en l’air (2005) di Rémi Bezançon, Sauf le respect que je vous dois di Fabienne Godet (2005), Amami se hai coraggio (2003) scritto e diretto da Yann Samuell, dove Marion incontra il suo attuale compagno, l’attore Guillaume Canet.

Pian piano il suo talento viene riconosciuto anche oltreoceano. Fa la sua “gavetta hollywoodiana” con registi della fama di Tim Burton, Abel Ferrara e Ridley Scott. La grande svolta arriva con un film su Edith Piaf, in cui la Cotillard viene scelta a discapito dell’altrettanto bella e sua conterranea Audrey Tautou. La vie en rose (2007) di Olivier Dahan riceve molteplici premi, tra cui l’Oscar come migliore attrice protagonista proprio a Marion Cotillard. Il successo da qui la travolge.

Non abbandona mai definitivamente il suo cinema francese ed allo stesso tempo viene accettata a braccia aperte da Hollywood.

Film da non perdere sono: Un sapore di ruggine e ossa (2012) di Jacques Audiard,  Midnight in Paris (2011) di Woody Allen e Inception (2010) di Christopher Nolan.

Il talento di Marion Cotillard sta tutto nel suo sguardo intenso e provocante, nella sua capacità di dar vita a personaggi malinconici, sofisticati ed interessanti. Oltre alla travolgente bellezza, la donna possiede eleganza e capacità di caratterizzazione straordinarie. L’attrice ha sicuramente davanti anni prosperi per le sue interpretazioni di donne particolari, misteriose ed intriganti.  

Potrebbero interessarti anche