Massimo Galli spiega perché la variante inglese è più contagiosa

La variante inglese funziona meglio con i nostri recettori, ha una migliore affinità

Massimo Galli, direttore del Reparto Malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, è intervenuto ad Accordi&Disaccordi, il talk politico condotto da Luca Sommi e Andrea Scanzi, in onda tutti i mercoledì alle 21.25 sul Nove. Ha spiegato per quali ragioni la variante inglese è più contagiosa, affermando: “Perché la variante inglese è più contagiosa? Per la migliore affinità per i recettori, nel senso che arrivando a contatto con le cellule umane s’attacca meglio e probabilmente entra meglio”.

E fa un esempio: “Insomma, lei avrà avuto un compagno di scuola che riusciva più simpatico alle ragazze di lei? Ecco, questo maledetto recettore risulta più simpatico ai nostri recettori. Questa proteina fatta, appunto, dalla variante inglese funziona meglio con i nostri recettori. Questa non è una simpatica cosa per noi, ovviamente. Anche perché si parla di un 40 per cento in più di capacità infettante, di capacità diffusiva della variante inglese”, ha concluso Galli.

- Advertisement -

Galli era recentemente intervenuto a Cartabianca, con uno sferzante: “Il primo che dice ‘non mi prendo il Covid’ sarà il primo”. Forse per cercare di spronare gli animi, certamente. Ma anche una frase infelice, col senno di poi.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.

Avetrana – Qui non è Hollywood

Disney+ ha diffuso il teaser trailer e il teaser poster della nuova serie originale italiana Avetrana – Qui non è Hollywood che sarà disponibile quest’autunno sulla piattaforma...