Memoria dello smartphone: come liberarla correttamente

Alcune procedure utili anche per chi non è un esperto

memoria dello smartphone
Photo Credits: Pixabay

Come è possibile liberare la memoria dello smartphone senza perdere le foto della Gallery, file, video o dati a cui teniamo? Anche se dopo il procedimento non ci sembrerà di aver fatto molto spazio, questa azione sarà importantissima per velocizzare le prestazione del telefono.

Come liberare spazio dallo smartphone

Le azioni che andremo ad applicare, sono specifiche per i telefoni con sistema operativo Android. Solitamente, se la memoria dello smartphone è piena, riceveremo una notifica. Se invece siamo ancora entro i limiti ma abbiamo comunque necessità di liberare un po’ di spazio, basta andare su “Impostazioni” e poi, su “archiviazione” o, in base al dispositivo che si possiede, “archiviazione e usb”. Compariranno lo stato dell’archivio di memoria interno e quello di memoria esterna (cioè la scheda SD).

Da qui, alcuni telefoni come lo Xiaomi, offriranno la possibilità di svuotare immediatamente la cache delle applicazioni o dei file più “corposi”. In alternativa, basta tornare su “Impostazioni” e poi premere su “Applicazioni”. Selezionandone una, avremo la sezione “Archiviazione”. Ora basterà premere su “Svuota cache”. Attenzione a non scegliere “Cancella dati”, altrimenti impostazioni e dati relativi all’account registrato (come username e password) verranno rimossi. Cancellare periodicamente la cache libererà la memoria dello smartphone senza creare problemi.

Esistono moltissime applicazioni per svolgere questo compito al posto nostro: non rimuovono solamente la cache, ma anche i dati temporanei, contemporaneamente. Sono molto utili e pesano poco sulla memoria. Tuttavia è sempre meglio eseguire questo procedimento manualmente, soprattutto per verificare cosa stiamo eliminando e lo spazio effettivo che i dati occupano.

Alternative

Esistono anche delle valide alternative per liberare spazio dal telefono, senza essere degli esperti del settore:

  • effettuare un backup su cloud, per esempio con Google Drive o su quello fornito dal telefono (come lo Xiaomi Cloud)
  • rimuovere le applicazioni poco utilizzate
  • utilizzare una scheda SD su cui trasferire foto, video o applicazioni
  • cancellare la cronologia, i cookies del browser. Questo è possibile, per esempio nel caso di Google, andando sulle impostazioni dell’app e selezionando le “Impostazioni”, o le “Impostazioni sito” di Chrome per mobile.