Meteo spaziale: calcolato nuovo picco solare nel 2024 invece che nel 2025

Cambiamenti nel meteo spaziale: l'attività solare potrebbe essere più intensa del previsto nel 2024.

Come esistono le previsioni meteo terresti, sono importanti anche le previsioni meteo spaziali. Importanti ad esempio per monitorare l’attività del sole che tra aumenti o tempeste influisce sul funzionamento dei satelliti, sulle reti elettriche e sui sistemi di telecomunicazioni. Da poco è uscito l’ultimo bollettino aggiornato del Centro di previsione meteo spaziale, sigla Swpc, dell’Agenzia Statunitense per lo studio degli oceani e dell’atmosfera, sigla Noaa.

Attività solare: nuovi dati, nuove prospettive

Secondo i dati, l’attività solare è cresciuta in questi anni e ci sono state diverse segnalazioni anche di tempeste importanti che hanno influito sulle comunicazioni e le reti elettriche. Da ultimo studio si arriva a questa informazione, il picco dell’attività solare previsto per il 2025 viene anticipato al 2024. Raggiungerà un’intensità superiore alle attese previsioni, ci saranno conseguenze sia nelle telecomunicazioni che sul funzionamento dei satelliti.

- Advertisement -

Grazie a un sistema sperimentale di monitoraggio avanzato, gli scienziati hanno migliorato le previsioni sull’attività solare. Rispetto a quattro anni fa, le nuove previsioni sono più accurate e dettagliate, analizzando l’intero ciclo solare. Inizialmente, si prevedeva un aumento graduale dell’attività solare con un picco nel luglio 2025, raggiungendo 115 macchie solari.

Tuttavia, i nuovi calcoli anticipano ora questo picco a gennaio e ottobre 2024, con un numero di macchie solari stimato tra 137 e 173. Sebbene l’intensità rimanga al di sotto della media, ciò non ci protegge completamente dalle turbolenze del meteo spaziale che potrebbero influenzare satelliti, Gps, telecomunicazioni e reti elettriche.

- Advertisement -

Che cosa sono le macchie solari e come influiscono

Le sono regioni più scure e fredde sulla superficie del Sole, causate da intensi campi magnetici. Questi fenomeni sono noti per influenzare il clima spaziale e la comunicazione.

Le eruzioni solari, spesso associate alle macchie solari, emettono radiazioni che possono interferire con sistemi di telecomunicazione, GPS e reti elettriche, causando potenziali interruzioni e danni. Tuttavia, gli effetti diretti sulla salute umana dovuti all’attività solare sono generalmente minimi, grazie alla protezione fornita dalla nostra atmosfera.

- Advertisement -

Gli astronauti nello spazio sono più vulnerabili a tali radiazioni e possono subire danni al sistema nervoso e aumenti del rischio di cancro. In generale, sebbene le macchie solari possano influenzare la nostra vita quotidiana attraverso le interferenze nei sistemi tecnologici, gli impatti diretti sulla salute umana sono rari, e la maggior parte di noi può godere degli spettacoli delle aurore boreali senza preoccupazioni per la salute.

Iole Di Cristofalo
Iole Di Cristofalo
Articolista e web copywriter