Le migliori app di news per leggere le notizie

Ecco una lista delle migliori app per leggere le notizie

Per molte persone ormai lo smartphone è diventato un sostituto delle riviste cartacee, è infatti molto più comodo cercare qualcosa con un “tap” piuttosto che acquistare uno o più giornali in edicola. Consultare le app di news, inoltre, consente anche un risparmio di carta. Ma quali sono le applicazioni di notizie più utili da questo punto di vista? Eccone alcune:

Le migliori 4 app di news per leggere le notizie in tempo reale

Microsoft News: si tratta di un’applicazione con un sistema di gestione delle fonti e di lettura organizzato per “canali”. Essa è in grado di memorizzare gli interessi dell’utilizzatore, in modo da proporre sempre in primo piano le notizie ritenute più interessanti. Ovviamente, si possono cambiare anche le preferenze in maniera manuale, oppure scegliere di filtrare le notizie locali per sapere cosa accade nelle vicinanze.

Google News è forse la più famosa applicazione di notizie, proposta dal motore di ricerca Google. Simile a Microsoft News, raccoglie le notizie delle fonti principali del web e le organizza in diverse categorie. Anche in questo caso, è possibile settare le preferenze in modo da avere sempre in primo piano le notizie ritenute più interessanti. Il punto a favore di questa applicazione è la possibilità di scaricare le notizie in modo da salvarle e leggerle in un secondo momento.

Flipboard è un’applicazione di notizie gratuita, ma molto gettonata. A differenza delle applicazioni appena citate, Flipboard non è un semplice raccoglitore di notizie ma si può considerare un vero e proprio magazine online. Infatti, esistono delle sezioni curate dallo stff dell’app, che selezionano accuratamente le migliori notizie, e lo fanno manualmente non affidandosi ad algoritmi come fanno le altre app.  Gli utenti di Flipboard, inoltre, apprezzano in primo luogo la sua grafica molto curata, grazie alle partnership con i produttori di smartphone.

Feedly consente di leggere le migliori notizie se si aggiungono, però, le fonti. Infatti, per utilizzare questa applicazione, è necessario fare una ricerca manuale oppure utilizzare i feed RSS. Per un utilizzo standard, è possibile scegliere la versione gratuita mentre i professionisti del settore possono utilizzare la versione a pagamento, che prevede delle funzioni molto avanzate sicuramente poco indicate per chi cerca solo un aggiornamento quotidiano.