Nike: Ritorno al Futuro gli auto-lacci arriveranno nel 2015?

nike

Si potrebbe pensare che di tutte le meraviglie tecnologiche presenti nel film  Ritorno al futuro, quella che attirerebbe il mondo di internet siano le scarpe auto-allaccianti, senza l’ausilio dei lacci. 

Tutti i ragazzini degli anni 80′ sognavano di indossarle, ora sta per diventare realtà, ogni persona potrebbe indossare le mitiche scarpe di Marty Mcfly film del 1989.

Loading...

Il sistema di allacciatura automatica fornisce una serie di cinghie che possono essere aperte e chiuse per passare da una posizione allentata e serrato della tomaia in maniera  automatica, comprende inoltre un sistema a caviglia automatica che è configurato per regolarsi automaticamente.

Il progettista della Nike Tinker Hatfield è stato interrogato sul tema nel corso di una conferenza stampa a New Orleans: “Stiamo cercando di arrivare a creare  i lacci del potere nel 2015. Per questo, io dico di sì ce la faremo!” ha detto Hatfield, scatenando una raffica di speculazioni on-line, ma – a partire dal momento della sua affermazione  – nessuna conferma è ancora arrivata dalla Nike.

La Nike ha anche brevettato un proprio “sistema di allacciatura automatica” nel 2010, inoltre le prime Nike Mags sono apparse nel Ritorno al Futuro II.nike beneficenza

L’azienda di abbigliamento sportivo ha fatto un’asta di beneficenza nel 2011 dove mise in vendita 1500 paia di scarpe come prototipi, ricavando ben 6 milioni di dollari per la Michael J. Fox Foundation  ricerca sul Parkinson.

Sapete a quanto ammontava il costo di ogni paio di scarpe? Ben 4000 mila dollari.

Molti Fan entusiasti hanno persino cercato di ricreare la scarpa, come Blake Bevin di San Francisco, che con un finanziamento e grazie al progetto Kickstarter ha creato dei disegni delle tecnologiche scarpe.prototipo di bake bevin

I disegni di Bevin utilizzano un microcontrollore Arduino e un sensore di pressione nella suola per rilevare quando la scarpa è indossata prima di stringere i lacci con un paio di servomotori. Anche se sono passati più di tre anni da quando i disegni di Bevin sono stati realizzati, un recente post dal suo Twitter conferma che la sua azienda sta “cercando di inserire il prodotto quest’anno sul mercato”.

In modo o nell’altro,  sembra che i lacci  stiano arrivando e, come afferma la campagna Kickstarter di Bevin, non sarebbe solo un gadget  di vanità – le scarpe con auto-allacciatura potrebbero anche aiutare le persone con disabilità motorie.