Nuovi trattamenti per il tumore del sangue: arrivano le terapie Car-T

Le terapie Car-T sono l'ultima frontiera dell'immunoterapia per trattare il tumore del sangue, la sclerosi multipla e altre patologie.

La ricerca avanza per dare speranze ai pazienti con diagnosi di malattie gravi e letali. L’impiego delle cellule Car-T apre la strada a trattamenti innovativi del tumore del sangue e altre patologie. Parliamo di cellule del sistema immunitario geneticamente modificate per essere potenziate in modo tale da risultare più efficaci. Uno studio dalle enorme potenzialità che ha spinto i ricercatori a verificarne le possibili applicazioni in diverse indicazioni terapeutiche come per le malattie autoimmuni e i tumori solidi.

I passi in avanti della ricerca con le cellule Car-T

La terapia genica con cellule Car-T impiega linfociti T prelevati da un campione di sangue del paziente a cui è stato diagnosticato il tumore del sangue e poi modificati geneticamente in laboratorio. Dopo essere stati reinfusi al malato, tali linfociti dovrebbero essere in grado di attaccare in modo più efficace il cancro.

- Advertisement -

Riescono ad evitare che le cellule tumorali disattivino il sistema di sorveglianza del nostro corpo grazie all’inserimento di una sequenza genetica che permette di far esprimere sulla superficie cellulare una nuova proteina – il recettore dell’antigene chimerico – che consente ai linfociti modificati di riconoscere un bersaglio sulla cellula tumorale. Questa se colpita muore.

Lo studio è iniziato nel 2012 e negli ultimi sei anni L’EMA ha approvato sei prodotti cellulari autologhi Car-T da utilizzare nel trattamento delle neoplasie ematologiche, nei tumori maligni a cellule B refrattari e recidivanti, nel mieloma multiplo. Purtroppo, però, ci sono dei rilevanti effetti collaterali come avverse reazioni neurologiche, sindrome da rilascio di citochine, neoplasie secondarie. Di conseguenza la somministrazione deve essere necessariamente effettuata in centri specializzati.

Valentina Trogu
Valentina Trogu
Web content writer, scrittrice e mediatrice familiare. Laureata in sociologia-analisi delle politiche sociali. Mi occupo della stesura di articoli toccando varie tematiche tra cui economia, salute, tecnologia. In questo modo posso coltivare la mia passione per la scrittura e cercare di rendere fruibili le informazioni ad un maggior numero di persone.