Padelle antiaderenti, fai questa operazione e resteranno perfette per sempre

Padelle antiaderenti: il consiglio per un uso perfetto! Ecco come non rovinarle e averle sempre come nuove

Le padelle antiaderenti sono presenti in tutte le cucine. Versatili, comode e facili da pulire vengono utilizzate in modo quotidiano e grazie alla loro composizione permettono di preparare cibi gustosi e saporiti. L’uso delle padelle antiaderenti ha numerosi pro ma è anche vero che questi utensili tendono a rovinarsi facilmente e questo per una serie di motivi legati anche alla cattiva manutenzione.

Come fare a conservare al meglio queste speciali padelle? Qual è il comportamento da tenere per evitare d’acquistarle spesso?

Ecco alcuni semplici consigli che garantiranno una maggiore conservazione e durata delle padelle. In primo luogo è opportuno acquistare prodotti di media qualità, risparmiare significa avere padelle che solo dopo qualche mese sono da buttare.

- Advertisement -

Valutare dopo l’acquisto se la padella necessita del condizionamento ossia una procedura che prepara il tegame al primo uso che si effettua lavandola, asciugandola e ungendo leggermente con olio la superficie interna. A questo punto si pulisce ed è pronta all’uso.

Non mettere mai la padella antiaderente vuota sul fuoco, un lungo surriscaldamento a temperature elevate può rovinare l’interno ed evita la lavastoviglie.

- Advertisement -

È poi molto importante non riporre le padelle una sopra all’altra, è sufficiente mettere un tovagliolo che evita il contatto fra superfici proteggendole e evitandogli qualsiasi graffio. Abitudine sbagliata anche quella di conservare il cibo nelle padelle, le basse temperature del frigo rovinano il rivestimento dell’utensile.

Padelle antiaderenti: ecco a cosa fare attenzione

Per conservare al meglio le padelle antiaderenti è poi opportuno non utilizzare mai utensili in acciaio o taglienti. Preferite il silicone, il legno o il nylon. E poi non sottoponetele mai a shock termico: lasciatele raffreddare prima di lavarle.

- Advertisement -

Fate attenzione anche al lavaggio: usate una spugna non abrasiva e qualche goccia di detergente. Qui trovi la guida su come lavarle. Le pentole antiaderenti se ben conservate si puliscono in pochi minuti e non hanno bisogno di particolari accorgimenti.

Quali sono le migliori padelle antiaderenti?

Secondo i risultati dei test, la padella migliore secondo gli esperti di K-Tipp è la padella “Inox Superior Kuhn Rikon”, Fonte: K-tipp

Le trovi su Amazon cliccando Qui

Padelle photocredit amazon