Partite iva: Domanda per il Bonus 1000 euro a Maggio

Ecco le informazioni utili per effettuare la richiesta

Da ieri è possibile inoltrare la domanda sul sito dell’INPS per richiedere il bonus da 1000 euro destinato a chi è titolare di partita IVA, così come previsto dal Decreto Rilancio. Per poter presentare la richiesta, occorre che i soggetti titolari di partita IVA, iscritti alla gestione separata INPS, riescano a dimostrare una riduzione pari ad almeno il 33% del reddito nei mesi di marzo ed aprile, rispetto al medesimo periodo del 2019. Precisamente, il bonus spetta a liberi professionisti con partita IVA, partecipanti a studi associati oppure a società semplice con partita IVA.

Come effettuare la domanda

Ma quali sono i passaggi? Per prima cosa, occorre essere titolari di un PIN per accedere al sito INPS, in alternativa SPID (identità digitale), CNS o CIE. In questo modo è possibile accedere all’area riservata, e poi:

- Advertisement -
  • Cliccare su “Servizi Online”;
  • Selezionare “Indennità COVID-19”
  • Scegliere la voce “Invio Domanda”
  • A questo punto, si aprirà una scheda riepilogativa contente tutte le prestazioni richiedibili. Va cliccata la voce “bonus 1000 euro per le partite IVA di maggio” e seguire le istruzioni, compilando anche l’autodichiarazione per attestare la riduzione di almeno il 33% del reddito.

Il bonus fa riferimento al mese di maggio, pertanto il pagamento avverrà durante il mese di giugno, e bisogna controllare nella propria area utente se bisogna integrare la domanda precedente con la documentazione necessaria (la dichiarazione di riduzione del fatturato) oppure bisognerà inoltrare una nuova domanda. Sarà l’INPS a comunicare i dati all’Agenzia delle Entrate, quest’ultima ha il compito di verificare la veridicità di quanto dichiarato e di comunicare all’esito dei controlli l’approvazione per il rilascio del bonus o meno.