Problemi di salute per gli astronauti, a rischio viaggio su Marte

Una ricerca ha mostrato problematiche per gli astronauti che permangono per molti giorni sulla stazione spaziale

Uno studio  effettuato su 11 astronauti presenti sulla ISS (Stazione Spaziale internazionale) ha portato alla luce una problematica per la loro salute. Infatti, tali soggetti, tenuti costantemente sotto controllo dai ricercatori hanno riscontrato un problema riguardante la vena giugulare interna, un grosso vaso sanguigno che va dal cervello al collo.

Gli esiti della ricerca hanno dimostrato che sei individui su undici presentavano sangue stagnante nella vena giugulare per circa 50 giorni, su un periodo di 160/180 giorni trascorsi nello spazio. Per un soggetto si è addirittura verificata una trombosi. L’astronauta è stato trattato con anticoagulanti per l’intera missione.

I problemi dell’assenza di gravità

C’è da considerare, però, che è la prima volta che si arriva a tale diagnosi per gli astronauti. Infatti, come spiegato dai ricercatori“L’esposizione per lunghi periodi a un ambiente in assenza di gravità provoca uno spostamento del sangue verso la testa rispetto alla postura eretta che si ha sulla Terra, le cui conseguenze al momento sono del tutto sconosciute”.

Ciò che è noto, invece, è che l’assenza di gravità prolungata provoca gonfiore al corpo, diminuzione del volume delle gambe, riduzione del volume del plasma e della densità ossea, l’alterazione della flora intestinale e dei tessuti del cervello.

I rischi del viaggio su Marte

Questa problematica, non é da sottovalutare in previsione dei viaggi che condurranno gli astronauti su Marte. Le conseguenze sulla salute dei piloti potrebbero rivelarsi addirittura fatali.

I ricercatori sono preoccupati perché il numero di soggetti che hanno presentato problematiche non è da sottovalutare. Bisogna trovare una soluzione permanente o almeno il modo di ridurre i disturbi durante i viaggi su Marte, poiché non sarà possibile rientrare sulla Terra in poco tempo come invece è possibile fare se ci si trova sulla ISS. 

Leggi anche: Scoperto luogo sulla terra senza vita biologica