Quando decade o viene sospeso il Reddito di Cittadinanza

Vediamo insieme la differenza tra decadenza o sospensione del Reddito di Cittadinanza

Il Reddito di cittadinanza é una misura di sostegno economico attuata dal Governo, per contrastare la povertà, disuguaglianza, esclusione sociale ed avviare il cittadino ad un reinserimento lavorativo. Il beneficiari devono sottoscrivere un Patto per il lavoro o Patto per l’inclusione sociale. L’assegno mensile si ottiene solo dopo aver presentato la domanda, sempre che si rispettino i requisiti richiesti e che venga accolta. Oggi vi spiegheremo quando decade il Reddito di cittadinanza e quando invece, viene sospeso.

Il reddito di Cittadinanza decade quando uno dei componenti il nucleo familiare:

  • non effettua la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro;
  • non sottoscrive il Patto per il lavoro o il Patto per l’inclusione sociale;
  • non partecipa alla formazione professionale;
  • non aderisce ai progetti utili alla collettività, nel caso in cui il comune di residenza li abbia istituiti;
  • non accetta almeno una di tre offerte di lavoro congrue oppure, in caso di rinnovo, non accetta la prima offerta di lavoro congrua;
  • non comunica l’eventuale variazione della condizione occupazionale oppure effettua comunicazioni incomplete;
  • non presenta una dichiarazione aggiornata in caso di variazione del nucleo familiare;
  •  venga trovato a svolgere attività di lavoro dipendente, o attività di lavoro autonomo o di impresa, senza averlo comunicato.

Da puntualizzare che il Reddito di cittadinanza decade quando c’è una variazione per un o più componenti della famiglia. Per esempio se un componente cambia residenza ( tranne per nascita o morte ) la prestazione decade e bisogna rifare la domanda da capo. Vale anche se un componente entra a far parte del nucleo ( tranne per nascita ).

- Advertisement -

Cosa rischia chi fa false dichiarazioni e documentazioni, o chi omette dovute informazioni?

Chiunque presenti dichiarazioni o documenti falsi o attestanti cose non vere oppure ometta informazioni dovute è punito con la reclusione da due a sei anni.

La pena di reclusione da uno a tre anni é prevista nei casi in cui si ometta la comunicazione all’ente erogatore delle variazioni di reddito o patrimonio, nonché di altre informazioni rilevanti ai fini della revoca o della riduzione del beneficio.

- Advertisement -

Nei due casi si perde il beneficio in modalità retroattiva, quindi bisogna restituire tutti i soldi percepiti.

Reddito di cittadinanza sospeso in caso di lavori brevi o per non aver integrato la documentazione

Sono state molte le famiglie che hanno ricevuto un sms il quale le invitava a integrare la domanda del Reddito di cittadinanza per non rischiare la sospensione.

- Advertisement -

I beneficiari dovevano integrarlo tramite un’autocertificazione a conferma di mancata sottoposizione a misura cautelare personale, anche adottata a seguito di convalida dell’arresto o del fermo, e di mancanza di condanne definitive nei dieci anni precedenti la richiesta per una serie di delitti. Chi non ha compilato l’autocertificazione si é visto sospendere il Reddito di cittadinanza.

Sospensione per chi accetta un lavoro che dura pochi mesi

Non ci sará più decadenza del Reddito di cittadinanza, ma solo una sospensione dell’assegno, per i cittadini che decidono di accettare un lavoro che duri pochi mesi a tempo determinato. I contratti di lavoro non potranno andare oltre la fine dell’anno in cui il lavoro è iniziato.

La novità approvata dalla commissione Bilancio del Senato, ha lo scopo di reinserire i beneficiari nel mondo lavorativo anche accettando lavori di breve durata.

Reddito di cittadinanza: cosa prevede l’emendamento

“Laddove il maggior reddito determini il superamento del valore del reddito familiare, il beneficio economico è sospeso per la durata dell’attività lavorativa che ha prodotto l’aumento del valore del reddito familiare. La prestazione comunque decade laddove il superamento del valore del reddito familiare sussista anche dopo il 31 dicembre dell’anno in cui si è verificato”.

ATTENZIONE TUTTI GLI ISEE HANNO SCADENZA IL 31/12/2019

I titolari del REDDITO DI CITTADINANZA devono presentare l’isee 2020 entro il 31/1/2020 per evitare la sospensione del beneficio dal 1/2/2020 ogni prestazione statale sarà sospesa fino al rinnovo del nuovo Isee.

Lorita Russo
Lorita Russo
Social media specialist, Seo Specialist, specializzata in tecnologia, scienza e cucina. Sono un influencer e reviewer, amante della lettura umanistica e dei problemi sociali. Ho un sito di cucina Facili idee e il gruppo Facebook che conta ben 150 mila follower

Highlights marzo 2024 Boomerang

BATWHEELS – STUNT “CHIAMIAMOLE BATWHEELS”Tutti i giorni alle 18.05.Prosegue su Boomerang (canale 609 di Sky) un imperdibile appuntamento dedicato ai mitici veicoli di Batwheels.Tutti...