Rilevazione presenze: tutti i vantaggi dei marcatempo con tecnologie d’avanguardia

Novità sul controllo dei dipendenti anche al fine di contrastare il fenomeno dell'assenteismo

controllo dipendenti marcatempo
PhotoCredit: Pixabay

Il controllo dei dipendenti è un’esigenza che qualsiasi realtà lavorativa cerca di soddisfare: tanto le grandi quanto le piccole aziende, infatti, hanno oggigiorno il bisogno di tenere sotto controllo la situazione all’occorrenza, per poter conoscere in modo semplice e immediato la posizione dei propri lavoratori. Una necessità che si fa stringente soprattutto in tutti quei contesti in cui i dipendenti operano frequentemente in trasferta o in una sede diversa da quella principale dell’azienda.

Fortunatamente, esistono delle soluzioni che permettono di effettuare controlli sui propri dipendenti in qualsiasi circostanza e che hanno migliorato e semplificato la rilevazione delle presenze in qualsiasi ambito lavorativo.

Lo sviluppo tecnologico, infatti, ha portato progressi notevoli anche nel campo del controllo dipendenti, grazie al potenziamento di strumenti come i marcatempo: un processo che ha rivoluzionato il concetto stesso della timbratura del cartellino.

Tra le aziende leader nel settore della produzione di strumenti per il controllo dipendenti si annovera ad esempio Winit: una realtà che offre prodotti di elevata qualità e realizzati sempre in seguito ad approfondite ricerche sulle migliori tecnologie da impiegare e applicare ai propri dispositivi. Attualmente, per esempio, Winit mette a disposizione dei propri clienti marcatempo portatili provvisti di ricevitori GPS e trasmettitori GPRS, oltre che della tecnologia RFID.

Marcatempo: non più solo badge

Generalmente, questo dispositivo si attiva tramite un badge personale affidato al lavoratore, che dovrà timbrarlo a inizio e fine turno. Si tratta della soluzione più classica, adottata in particolare nelle realtà aziendali monosede, dove i dipendenti sono in larga parte impiegati.

In ogni caso, il badge non è più fondamentale: ogni impresa o ditta desiderosa di eliminarli può infatti farlo senza problemi e sostituirli con altri dispositivi tecnologici di uso comune. Si tratta di un’opzione molto gettonata in contesti molto differenti tra loro: uno smartphone può infatti risultare di più pratico impiego rispetto a un badge, tanto per un corriere quanto per un manager in viaggio per lavoro.

A prescindere da questo, una delle caratteristiche fondamentali che un marcatempo deve garantire è quella della facilità di utilizzo, in modo che il suo funzionamento risulti intuitivo sia per i dipendenti che per le aziende.

Controllo dipendenti: le soluzioni di Winit

Come anticipato, Winit è un’azienda che investe molto sullo sviluppo tecnologico dei suoi prodotti. Il suo impegno nel settore va avanti da oltre 15 anni, proponendo sul mercato sia timbracartellini tradizionali, sia marcatempo dotati di tecnologie all’avanguardia. Sono ormai diversi, infatti, i modelli dotati di display OLED, tecnologia RFID e di trasmettitori GPRS, oltre che dispositivi portatili con batterie al litio e dotati di servizi di localizzazione.

Recentemente è stata lanciata anche la ClockApp, un’applicazione per smartphone e tablet capace di trasformare i device portatili in marcatempo a tutti gli effetti. In questo modo, non solo è possibile monitorare con maggiore efficienza le attività dei dipendenti, ma anche fornire loro un adeguato aiuto e supporto nei momenti di difficoltà, sia nella normale routine lavorativa in sede sia, soprattutto, durante le trasferte. Ovviamente, il monitoraggio dei dipendenti deve sempre avvenire nel pieno rispetto della legge: al lavoratore, infatti, va sempre garantita la tutela per quello che riguarda la protezione dei dati personali. I controlli, inoltre, possono essere eseguiti dalle aziende soltanto in orario lavorativo.

I marcatempo sono, quindi, strumenti che possono rivelarsi essenziali in numerose occasioni, facilitando il lavoro di supervisione e migliorando l’efficienza dell’azienda e dei suoi dipendenti, rispettandone, al contempo, la privacy.