Sete: ricette per sconfiggerla in inverno

La sete ci tormenta anche in inverno ma bevande sfiziose, dissetanti e salutari si preparano in pochi minuti anche davanti al caminetto.

Fantasia e buon gusto contro la sete

Freddo, nevicate, piogge e venti forti non si associano a bicchieroni di bibite ghiacciate, ma la sete si fa sentire anche in inverno. Vita più sedentaria e dieta calorica ci mettono alla prova. Tra bucatini alla matriciana, pappardelle al ragù di cinghiale, affettati misti o una buona polenta davanti al caminetto, l’impulso di bere diventa irresistibile nel corso della giornata. Non mancano i temerari della bevanda ghiacciata, con il frigo a stecca tutto l’anno, ma molti puntano al classico bicchiere d’acqua a temperatura ambiente o alla tazza di tè caldo, magari insaporita da una fettina di limone.

Frutta e fantasia: una raffica di alternative ai cocktail alcolici e la sete non ha scampo

In realtà, sono sempre più numerosi coloro che cercano alternative per rendere più piacevole combattere la sete, senza rinunciare al benessere. Bibite colorate, decorazioni sui bicchieri e relax li associamo sempre all’ombrellone in piena pausa estiva, ma le bevande dissetanti e gustose sono facili da preparare, nonostante il freddo invernale.

Sidro analcolico

  • Due mele
  • Quattro pere
  • Un litro di acqua minerale

Si ottiene semplicemente centrifugando due mele e quattro pere di qualità garantita o biologica e aggiungendo al loro succo un litro di acqua minerale naturale o gassata per dissetare quattro amici che non siano necessariamente al bar.

Sangria per astemi

  • Sciroppo d’acero
  • Cannella
  • Mele e pere

Anche in questo caso, la preparazione è veloce e invitante perché basta riscaldare dell’acqua, aggiungere lo sciroppo d’acero e una stecca di cannella, lasciandola raffreddare prima di aggiungere fettine di mela, pera e ghiaccio per un tocco nostalgico di estate.

Analcolico alla frutta

  • 4 arance medie
  • 3 limoni
  • 3 kiwi
  • 33 cl. di acqua tonica

Velocità e nostalgia del periodo estivo ispirano anche questo cocktail dissetante. Si spreme tutta la frutta, tranne un kiwi da tagliare a fettine per guarnire i bicchieri, si mescola il tutto in una caraffa, si aggiunge l’acqua tonica aggiungendo a scelta cubetti di ghiaccio per gustare la bevanda fresca.

Cocktail arancia e ciliegia

  • Succo d’arancia
  • Sciroppo di ciliegia
  • Ciliegie candite

Per sorprendere e dissetare amici e parenti, si può offrire questa bevanda in bicchieri da aperitivo con ghiaccio, mescolando bene il succo d’arancia con lo sciroppo di ciliegia. Le ciliegie candite sono un complemento aggiuntivo di originalità.

Le proprietà dissetanti e salutari della frutta

Secondo le ricerche condotte dai nutrizionisti di Humanitas Gavazzeni di Bergamo e pubblicate da Humanitas Salute gli agrumi contengono l’80-90% di acqua, piccole quantità di zucchero, in prevalenza fruttosio, calcio, potassio e zinco, senza dimenticare dosi elevate di vitamina C. Queste proprietà si mantengono valide anche sotto forma di spremuta, molto dissetante, e ideale per reintegrare i sali minerali fornendo energia fisica e mentale. Ricordiamoci però che la vitamina C è volatile, quindi, è meglio se il succo viene consumato immediatamente.

Mele e pere hanno proprietà antiossidanti che aiutano a proteggere da rischi di malattia e invecchiamento cellulare, sono ricche di fibre e dissetano, pertanto si apprezza volentieri anche il loro succo tutto l’anno.

Il compromesso tra bibite, snack e lotta alla sete

Alcune aziende alimentari offrono bevande gassate a più ridotto contenuto di zuccheri e conservanti, inserendo una maggiore percentuale di frutta selezionata italiana, compresi i limoni di Amalfi, le arance del Gargano e i chinotti del consorzio di pregio savonese, ma se si vuole accompagnare queste bibite o le bevande a base di frutta con stuzzichini, i nutrizionisti suggeriscono generalmente snack a basso contenuto di sale e non fritti, per aiutare la salute cardiovascolare, un migliore controllo del colesterolo e, ovviamente, della sete.

 

 

Loading...
Edoardo Musicò
Sono collaboratore giornalistico, copywriter e traduttore (tedesco e inglese). Dopo aver conseguito la laurea in lingue e letterature straniere moderne ho lavorato sia come traduttore, sia come collaboratore esterno di giornali locali liguri, siti web e piattaforme giornalistiche. Ho inoltre ampliato le mie esperienze come copywriter imparando ad aiutare le aziende a promuovere non solo i prodotti ma la vocazione della loro marca e i punti di forza per riposizionandosi sul mercato e anticipare i moderni trend di consumo. Le mie esperienze trasversali mi hanno insegnato l'importanza del continuo aggiornamento del linguaggio che non si misura solo nella carta stampata ma anche sui siti online e piattaforme web, senza dimenticare che i navigatori cercano risposte veloci e testi di immediata comprensione, specie con la crescente diffusione dei dispostivi mobili per accedere alla rete. La comunicazione ha generato in me Interesse e passione, trasformandosi nel mio lavoro quotidiano.
Potrebbero interessarti anche