Tingere i tessuti: ecco come fare

Tingere i tessuti in modo naturale sia a mano che in lavatrice è possibile: ecco alcuni consigli da seguire per avere un risultato perfetto

Fai da te a volte necessario per rinnovare il proprio guardaroba senza necessariamente gettare abiti in perfetto stato che non piacciono più è quello che coinvolge la tintura dei tessuti in modo naturale. Cambiare colore ad una t-shirt, ad un abito o anche a degli accessori come dei foulard e sciarpe è facile e sicuramente molto opportuno perchè dona ai capi una ventata di novità e freschezza tali da renderli nuovi. Di seguito alcuni consigli per realizzare la tintura a mano o anche in lavatrice, alcuni semplici passi per ottenere un risultato perfetto.

I tessuti si possono tingere in modo naturale seguendo dei semplici consigli, ma anche con dei preparati esistenti in commercio che facilitano il compito. Si può usare acqua fredda ma anche calda e alcuni ingredienti specifici: tuttavia la cosa più importante è quella di leggere bene l’etichette dei capi scelti e seguire alcune regole per non rovinare le fibre in modo da non rendere non riutilizzabile il capo a cui si è deciso di cambiare colore. Una volta scelta la tonalità è necessario procurarsi:

- Advertisement -
  • Del sale grosso da 1 kg
  • Un fissatore di colore
  • Una tintura in sacchetto individuale tra quelle presenti in commercio

Molto importante seguire le istruzioni indicate sul fissatore e allo stesso tempo per ottenere un risultato sorprendente è opportuno scegliere una tonalità che non sia a contrasto con quella di base: l’esito finale dipende infatti dalla mix che avviene tra le due cromature. I prodotti in commercio facilmente reperibili finalizzati a fissare il colore consentono d’effettuare la procedura in lavatrice rendendo il tutto più breve.

Tingere i tessuti in lavatrice: il procedimento

Eseguire la tintura dei tessuti in lavatrice è veramente molto semplice, è necessario seguire solo alcuni passi il resto verrà effettuato dall’elettrodomistico.

- Advertisement -

In primo luogo si versa la tintura in lavatrice, aggiungere il sale nella quantità indicata.

Introdurre il capo senza prelavaggio a 40 gradi, è comunque sempre meglio controllare l’etichette.

- Advertisement -

Infine lavate l’indumento e non mettetelo ad asciugare al sole, non stendetelo con le mollette che potrebbero lasciare il segno. I capi colorati infine si stirano a vapore.

La pratica è molto semplice, il risultato solitamente è perfetto anche se il consiglio principale da seguire è quello di non usare la tintura per coprire le macchie. Infine i tessuti chimici non possono essere ricolorati, in alcuni casi per ottenere un esito uniforme è possibile effettuare una decolorazione e poi l’applicazione del nuovo colore.