Ucraina, Pentagono: “Espansione NATO deve essere decisa da tutti”

Il segretario alla difesa americano ha parlato del possibile allargamento NATO

Le autorità statunitensi sono impegnate nella politica della “porta aperta” della NATO, ma affermano che la decisione sulla sua espansione dovrebbe essere presa da tutti i paesi del blocco, ha affermato sabato il segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin, commentando l’offerta di Kiev di entrare a far parte della NATO in modo accelerato.

Ci impegniamo a sostenere la politica della ‘porta aperta’ della NATO, ma queste deve essere una questione risolta dai 30 paesi“, ha detto Austin in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo australiano Richard Marles alle Hawaii. La conferenza stampa è stata trasmessa in diretta sul sito web del Pentagono.

- Advertisement -

Ma in questo momento la maggior parte di noi è concentrata sul fare tutto il possibile per assicurarci che l’Ucraina abbia ciò di cui ha bisogno per avere successo. E stiamo vedendo alcuni effetti davvero positivi creati dalle forze ucraine“, ha sottolineato Austin.

Venerdì, il presidente ucraino Zelenski ha firmato la richiesta del Paese di adesione accelerata alla NATO. Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg non ha risposto a una domanda diretta dei giornalisti sul fatto che l’alleanza fosse pronta a prendere in considerazione la richiesta. Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha paragonato l’offerta di Kiev a una richiesta di “accelerare l’inizio della terza guerra mondiale”.