Una nuova strategia per bloccare le citochine

Nel tentativo di comprendere e trattare meglio le malattie infiammatorie nei pazienti, gli scienziati si sono concentrati molto sul blocco delle citochine

Un nuovo studio dimostra che oltre a piovere direttamente nei tessuti e innescare eventi dannosi, le citochine possono essere confezionate in minuscoli compartimenti chiamati esosomi, rendendo le citochine confezionate estremamente difficili da rilevare e quasi impossibili da studiare senza strumenti specializzati.

Non essere in grado di studiare questi esosomi significa che agli scienziati potrebbero mancare importanti strategie per trattare o prevenire le malattie infiammatorie. “Nel tentativo di comprendere e trattare meglio le malattie infiammatorie nei pazienti, gli scienziati si sono concentrati molto sul blocco delle citochine, che sappiamo essere attori chiave nell’innesco dei processi infiammatori e nel mantenerli senza fiamma”, ha detto l’autore senior Jennifer Alexander-Brett, MD, PhD, assistente professore di medicina nella divisione di medicina polmonare e di terapia intensiva.

- Advertisement -

Il modo in cui una particolare famiglia di citochine esce dalle cellule per innescare l’infiammazione è stato un mistero che ha ostacolato il campo per molto tempo. Allo stesso tempo, le persone hanno iniziato a riconoscere che queste strutture chiamate esosomi stanno facendo qualcosa, anche se non era chiaro cosa. Sono piccoli, difficili da isolare e facilmente trascurati. Ma con la nuova tecnologia, stiamo iniziando a capire che le citochine chiave possono essere confezionate in esosomi in modi che cambiano completamente il modo in cui le indirizzeremmo allo sviluppo di terapie antinfiammatorie“.

Con una nuova comprensione della confezione, i ricercatori hanno provato un metodo diverso per bloccare la segnalazione infiammatoria di IL-33. Hanno studiato topi che sviluppano malattie polmonari a causa dell’inalazione di un tipo di fungo; la malattia, imita, ad esempio, lo sviluppo dell’asma dovuto a un allergene inalato.

- Advertisement -

I ricercatori hanno dimostrato di poter bloccare lo sviluppo di malattie delle vie aeree nei topi esposti al fungo trattandoli con un composto che blocca la secrezione di esosomi, piuttosto che direttamente con IL-33. “Questo studio apre molte nuove domande su come la segnalazione delle citochine potrebbe essere diversa quando la citochina è legata a un esosoma“, ha detto Alexander-Brett.

È possibile che il confezionamento esosomico sia una caratteristica chiave delle citochine che non vengono secrete in modo classico. Questa nuova comprensione della segnalazione delle citochine potrebbe portare a modi completamente diversi di bersagliarla per curare malattie come la BPCO. Al momento, non abbiamo trattamenti che invertono o addirittura rallentano la BPCO. Possiamo solo trattare i sintomi” ha concluso.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.

Star Wars: Young Jedi Adventures seconda stagione

Disney+ ha rilasciato il trailer della seconda stagione di Star Wars: Young Jedi Adventures, la serie originale animata di Lucasfilm che debutterà mercoledì 14 agosto...