Virus Ebola, Tori Spelling in quarantena

virus ebola tori spelling

La famosa attrice, meglio conosciuta per aver vestito i panni di “Donna” in “Beverly Hills 90210”, secondo fonti certe sarebbe stata ricoverata in ospedale per sospetta infezione da virus Ebola.

La notizia, riportata in primis dal Daily Mail, sta facendo il giro del web e, con il passare del tempo, aumentano sempre di più le conferme circa la sua veridicità. Nota al grande pubblico con il nome di “Donna” per via della sua partecipazione nel cast fisso del serial tv “Beverly Hills 90210”, molto popolare negli anni ’90 e di cui suo padre Aaron Spelling era il produttore esecutivo, sarebbe stata ricoverata d’urgenza in ospedale: la paura più grande è che anche lei possa aver contratto il tanto temuto quanto letale virus Ebola. Febbre alta e tosse costante sono stati i sintomi che hanno portato sempre più ad aggravarsi le condizioni di salute della Spelling, la quale aveva incoscientemente sottovalutato questi importanti campanelli d’allarme. La situazione è poi sfuggita di mano, a tal punto da costringere l’equipe medica a prescrivere lo stato di quarantena non soltanto per lei, ma anche per i suoi familiari, considerando l’estrema velocità con cui l’infezione sia in grado di propagarsi. Queste le dichiarazioni rilasciate da una fonte del giornale citato inizialmente:

Ha tossito e ha avuto febbre da più di sette giorni, ma si è sempre rifiutata di vedere un dottore. Ha proseguito a registrare il suo show e insieme al marito Dean non ha pensato ad altro se non al party di compleanno della figlia Hattie. Dean, poi, ha insistito affinché lei andasse al pronto soccorso per una visita.

Da poche ore stanno circolando anche notizie riguardanti un possibile “falso allarme”: sulla base dei test medici effettuati non sarebbero emersi fattori tali da far ritenere con sostanziale certezza che quei malesseri fossero direttamente collegati al virus Ebola. Sembra possa trattarsi esclusivamente di una grave bronchite con infezione alle vie respiratorie. Ripetiamo però che si tratta di notizie su cui, al momento, non si ha ancora nessun tipo di conferma.

Loading...