Xiaomi: registrazione delle chiamate

La funzione è ancora in fase di test, ma dovrebbe essere attivata ufficialmente a fine anno.

xiaomi
Photo Credits: Pixabay

Xiaomi è tra le prime aziende produttrici di smartphone che sta lavorando all’implementazione di una delle funzionalità più interessante di questo periodo: la registrazione delle chiamate. La questione non è tanto quella dell’integrazione sui dispositivi, quanto l’adeguamento alle norme sulla privacy, il grande dilemma che affligge anche i grandi colossi come Google e Apple.

La regolamentazione della privacy

Intanto è necessaria una piccola premessa: ogni Nazione ha una normativa differente. Nel nostro Paese, per esempio, la registrazione delle chiamate è totalmente legale, mentre in altri Stati europei no. Dunque, per aggirare l’ostacolo, ogni azienda dovrà integrare nella registrazione, delle opzioni per la tutela del consumatore/utente. Apple, da sempre attentissima alle norme vigenti in materia di privacy, è già al lavoro per introdurre la novità sui suoi ultimi modelli. Google è intenzionata a fare lo stesso, integrandola nativamente sulle prossime versioni di Android. Questi sono perlomeno, i recenti rumors che girano in Rete.

Xiaomi e i test per la registrazione delle chiamate

Gli smartphone Xiaomi venduti fino adesso nel continente asiatico sono già predisposti per la registrazione delle chiamate, e in effetti, anche alcuni modelli usciti in europa ne sono forniti. Questa eccezione però non vale per gli ultimi modelli usciti, quelli più recenti, e a quanto pare, sono in molti a richiederla. Tanto da convincere l’azienda ad effettuare diversi test per l’implementazione.

Sul forum officiale sembra che la Xiaomi sia riuscita a trovare una soluzione che si adatta alle diverse norme europee. Tuttavia non ci sono ancora abbastanza informazioni disponibili al riguardo e per ora possiamo solo intuire le modalità di integrazione di questa funzione. Molto probabilmente sulla schermata di chiamata attiva, verrà visualizzata un’icona che, se premuta, farà partire la registrazione. L’interlocutore, dovrebbe essere avvisato tramite un messaggio audio prima dell’inizio della telefonata.

A quanto pare, se tutto andrà come previsto, e i test saranno promettenti, la nuova funzionalità sarà disponibile per tutti entro la fine dell’anno.