Zone rosse a Brescia: troppi i contagi, bisogna intervenire in fretta

La provincia di Brescia è in piena emergenza. Oggi la decisione del CTS

La provincia di Brescia è la più colpita in assoluto. I contagi sono in continua ascesa e bisogna intervenire in fretta per arginare la situazione. Stamattina il presidente regionale Attilio Fontana incontrerà il CTS per prendere una decisione in merito. I possibili scenari cui va incontro la provincia sarebbero 3.

Nel primo scenario, la provincia intera sarebbe in zona rossa, senza eccezione alcuna. Un altro scenario vedrebbe la provincia in generale in zona arancione “rafforzata”, ma con zone rosse al suo interno. Mentre una terza ipotesi è quella di lasciare la provincia in zona gialla, relegando in zona rossa solo quei comuni che registrano un alto numero di ricoveri e contagi.

- Advertisement -

Certo, come riporato dalla stampa nazionale, la provincia di Brescia versa in condizioni di emergenza, soprattutto per quel che concerne il sistema ospedaliero: solo nelle ultime 24 ore i ricoveri sono aumentati di ben 77 unità (come riporta Brescia Today) e, al momento, come riportato da un operatore sanitario a Radio Onda d’Urtole persone stazionano fino a 24 ore in area grigia prima di poter entrare in ospedale”.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.