37 animali scampati alla morte

cani

Una maxi operazione condotta dalla polizia locale di Casoria in provincia di Napoli in collaborazione con la Asl Napoli 2 in data 15/07 ha dato salvezza a circa 40 cani che si trovavano in un ricovero nella medesima città in condizioni definite “riprovevoli” con una fine che avrebbero fatto, davvero inimmaginabile.Come recita apposito comunicato divulgato dopo l’ evento:”Gli agenti di P.G. Bruno, Esposito, Sorrentino e Ferraro insieme al Funzionario Dott. Orlando, a seguito di un esposto, hanno accertato che alcune persone detenevano in condizioni di maltrattamento 37 cani poiché sottoposti a situazioni in grado di procurare danni alla salute degli stessi animali; una detenzione incompatibile con la loro natura e produttiva di gravi sofferenze. I cani, tra cui chihuahua, meticcio, boxer e bulldog, risultavano ricoverati all’interno di due boxe garage ed in un altro locale coperto, con annesso recinto esterno munito di reti e lamiere coibentate.I luoghi di detenzione privi di finestrature, risultavano angusti, con luminosità insufficiente ed in pessime condizioni igieniche; in un box centrale si rinvenivano anche fattrici di razza chihuahua con le rispettive cucciolate alloggiate in cassette di materiale vario certamente non idoneo e circondate da materiale di risulta. Gli Agenti di P.M e il Maggiore Orlando hanno configurato, da parte di queste persone, una detenzione di cani finalizzata allo sfruttamento ai fini riproduttivi e commerciali, ravvisando, pertanto, la necessità di sequestro degli animali per evitare la perpetuazione dell’attività di sfruttamento degli stessi cani ed a salvaguardia e tutela del loro benessere.I cani sono stati affidati all’Ospedale Veterinario “Fido & Felix”.L’operazione eseguita dal Comando di P.M. in collaborazione dei Dirigenti Veterinari dell’Asl Na2 Nord è stata data informativa, comunicando la notizia di reato ai sensi dell’art. 347 c.p.p. al Sostituto Procuratore di turno Dott. De Roxas della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord con sede ad Aversa”.Dunque per una volta “tutto è bene quel che finisce bene! In una Campania nota solo per “camorra e malattie” una buona notizia ha, almeno per poco, alleviato gli animi di chi è ancora convinto che in questa terra “La giustizia è morta”.

Loading...
Potrebbero interessarti anche